Il Premio Nobel Donna Strickland nominata all’Accademia delle Scienze dal Papa

In data odierna il Premio Nobel per la Fisica Donna Strickland è stata nominata dal Papa membro della Pontificia Accademia delle Scienze

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:35

In data odierna il Santo Padre ha nominato membro ordinario della Pontificia Accademia delle Scienze la Professoressa di Fisica Ottica presso l’Università di Waterloo e Premio Nobel per la Fisica Donna Strickland.

La biografia di una eminente studiosa

Ella è nata il 27 maggio 1959 a Guelph, si è laureata in Ingegneria alla McMaster University ad Hamilton ed ha conseguito un Dottorato in Fisica alla Rochester University negli Stati Uniti d’America. Attualmente è impegnata con delle ricerche relativi alle tecniche utilizzate dai laser ultraveloci corte e ad alta intensità, è presidente del The Optical Society e membro della National Academy of Science degli Stati Uniti d’America. Nel 2018 è stata insignita, congiuntamente al Professor Gerard Mourou, del Premio Nobel per la Fisica, per avere inventato nel 1985, l’amplificazione a impulsi chirp per laser, i quali vengono attualmente utilizzati in moltissime operazioni di chirurgia oculistica correttiva eseguiti ogni anno in tutto il mondo, in particolare per quanto concerne la miopia. Rispetto quanto precedentemente detto, è utile ricordare che, la stessa è stata la terza donna in tutta la storia ad aver ricevuto il Premio Nobel per la Fisica dopo Marie Curie nel 1903 e Maria Goeppert Mayer nel 1963.

La Pontificia Accademia delle Scienze

La Pontificia Accademia delle Scienze è l’erede dell’originaria Accademia dei Lincei fondata Roma nell’anno 1613 Federico Cesi e l’attuale istituzione risale al 28 ottobre 1936 per volere del pontefice Papa Pio XI con il motuproprio In multis solaciis con l’obiettivo di promuovere il progresso della matematica, delle scienze naturali, della fisica attraverso lo studio dei relativi problemi epistemologici.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.