Vaccini: dal 10 maggio via prenotazioni per over50

Avranno la priorità le persone affette da patologie. L'assessore del Lazio D'Amato: "Campagna per i giovani anche nei luoghi sportivi".

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:41

Da lunedì 10 maggio per gli ultracinquantenni sarà possibile prenotarsi per il vaccino anti-Covid. Cioè fino ai nati nel 1971. Lo riferisce con una nota la struttura del Commissario straordinario per emergenza Covid-19 Francesco Paolo Figliuolo. Tra gli over50 avranno la priorità le persone a rischio di sviluppare forme severe della malattia, anche senza quella connotazione di gravità riportata per le persone fragili. Segue l’annuncio del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana che dichiara: “La campagna vaccinale prosegue spedita intorno a 85mila vaccinazioni al giorno“. “L’80% della popolazione sarà completato entro agosto”, afferma l’assessore alla sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato.

Le priorità

Al via quindi la somministrazione dei vaccini per chi ha più di cinquant’anni, che comunque avverrà gradualmente, grazie al “buon andamento della campagna di somministrazione su scala nazionale delle categorie prioritarie, over 80 e fragili, riportate nell’ordinanza n. 6 del 9 aprile 2021″. Saranno considerate prioritarie le prenotazioni delle persone over50 “affette da patologie o situazioni di compromissione immunologica che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di Covid-19”.

Nel Lazio dalla mezzanotte di venerdì potranno prenotarsi le fasce d’età 55-54 anni, fa sapere l’assessore D’Amato. “Ieri sono state superate le 48mila dosi giornaliere dei vaccini. Dall’11 maggio si sale oltre 50mila dosi al giorno”, ha dichiarato. L’assessore del Lazio espone gli obiettivi e le strategie che s’intende attuare per contrastare la pandemia: “Vaccineremo i trentenni entro luglio e l’80% della popolazione target sarà completata entro agosto. Sui giovani faremo una campagna proattiva e apriremo i centri vaccinali nei posti lavoro, nei luoghi sportivi, nelle farmacie. Anche in occasione delle partite degli Europei siamo pronti a vaccinare presso lo stadio Olimpico. Quando si scende con l’età diminuisce l’adesione e dunque va favorita la partecipazione alla campagna”.

Lombardia

In linea con le disposizioni di Figliuolo la Regione Lombardia. Il presidente Fontana ha dichiarato: “Lunedì 10 maggio apriremo la prenotazione per la vaccinazione dei cittadini appartenenti alla fascia di età 50-59 anni. Voglio comunque sottolineare che la Lombardia è l’unica, insieme ad altre due regioni” (Lazio e Sicilia) “ad avere mantenuto e superato i target”.

Il vicepresidente e assessore al Welfare della Regione Lombardia Letizia Moratti avverte che dalla prossima settimana riparte la campagna vaccinale per il personale scolastico e annuncia: “Abbiamo una distribuzione di hub vaccinali che ci consente di essere vicini a tutti i territori. Se avremo le dosi, somministreremo a tutti i lombardi la prima dose entro luglio“.

“Non abbiamo avuto particolari problemi nei confronti del vaccino AstraZeneca. Abbiamo una percentuale molto bassa di rifiuti, attorno all’1%“, ha detto Moratti alla trasmissione “Oggi è un altro giorno” su Rai1.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.