Nuova fuoriuscita di lava dallo Stromboli: esplosioni nell’area nord

Il cratere del vulcano Stromboli continua a regalare spettacolo con i lanci di lapilli incandescenti e la fuoriuscita di lava che finisce anche in mare.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:20

Il cratere del vulcano Stromboli continua a regalare spettacolo con i lanci di lapilli incandescenti e la fuoriuscita di lava che finisce anche in mare. La nuova fase dell’attività del vulcano delle Eolie, che si è intensificata ieri pomeriggio, è stata ripresa da una troupe della tv francese TF1.

L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia-Osservatorio etneo di Catania (INGV), segue l’evolversi dell’attività di spattering con le esplosioni dalle bocche attive nell’area craterica nord.

Sempre l’Ingv ha pubblicato un secondo post sulla propria pagina Twitter in merito all’altro grande vulcano siciliano, tra i più attivi al mondo: l’Etna.

Sia lo Stromboli, sia l’Etna sono vulcani in costante attività, tra i più attivi al mondo, e spesso capita che abbiano delle attività nello stesso giorno. E’ avvenuto anche lo scorso 9 giugno, come raccontato nel video, il TG web dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) realizzato in collaborazione con ANSA – Scienza & Tecnica. Ma i due vulcani, speiga il vulcanologo Boris Behncke, non sono collegati tra loro perché hanno due magmi diversi: “Il magma dell’Etna viene da una profondità di circa 30 km – spiega Behncke nel video – mentre quello dello Stromboli da circa 200”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.