Quattro minorenni di Ischia indagati per stalking ai danni di alcuni coetanei

Una delle vittime, un minore, è stato denigrato e minacciato dal gruppo di coetanei anche attraverso i social network

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:06

Quattro minorenni di Ischia sono indagati per stalking ai danni di alcuni coetanei e di uno in particolare, denigrato e minacciato anche attraverso i social network. Tra agosto e settembre scorso i quattro – della notizia ha riferito Il Mattino – avrebbero creato dei profili social prendendo di mira con insulti omofobi, foto porno e minacce alcuni ragazzi del posto.

Minacce ed insulti

Uno dei ragazzi è stato particolarmente colpito dagli stalker con la creazione di un profilo Instagram in cui sono state pubblicate foto del ragazzo fatte a sua insaputa e con chiari riferimenti a sfondo sessuale, inviandogli anche minacce ed insulti ed in qualche caso anche inviti al suicidio che, secondo le indagini condotte dalla procura della Repubblica di Napoli, sono stati rivolti anche di persona quando i quattro indagati si sono incontrati con il giovane ed alcuni suoi amici.

Stalking

Dopo questo episodio il giovane oggetto dello stalking, stanco delle minacce e degli insulti, ha lasciato la sua abitazione e dopo essere stato rintracciato dai genitori vi restava chiuso per giorni per il grave stress accumulato. I genitori dei ragazzi vittime dello stalking, dopo aver chiesto più volte ai quattro indagati di smettere di perseguitare i figli, si sono rivolti alla autorità giudiziaria che ha iscritto i quattro giovani nel registro degli indagati.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.