Russia: Navalny inserito nella lista dei “terroristi”. Tensioni con gli Usa

Tensioni Russia - Usa sui movimenti militari russi al confine dell'Ucraina. Colloquio Putin-Macron entro questa settimana per la de-escalation 

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:23
Alexei Navalny

L’oppositore russo Alexei Navalny è stato incluso nella lista dei ‘terroristi ed estremisti’ redatta dall’ente Rosfinmonitoring, il Servizio federale per il monitoraggio finanziario. Lo riferisce il quotidiano Novaya Gazeta ripreso da Ansa. Nella lista sono stati inseriti anche sei collaboratori di Navalny, tra cui il più conosciuto è Lyubov Sobol. Navalny, rientrato il 18 giugno del 2021 in Russia dalla Germania – dove era stato curato per un tentativo di avvelenamento subito in Russia nell’estate del 2020 – sta scontando da allora una condanna a quasi due anni e mezzo di reclusione per un’accusa controversa di frode.

Russia: colloquio Putin-Macron entro questa settimana

Intanto prosegue la querelle tra Russia, Ucraina, Nato e Usa. Il presidente russo Vladimir Putin e quello francese Emmanuel Macron avranno un colloquio sulla situazione in Ucraina “prima della fine della settimana”. Così il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, dopo che ieri Macron aveva detto di voler presentare a Mosca e Kiev una serie di proposte per favorire una de-escalation sullo sfondo delle tensioni attorno alla possibile offensiva russa in Ucraina.

Cremlino preoccupato per l’allarme creato dagli Usa

Il Cremlino intanto guarda con “grande preoccupazione” a quelli che definisce “i tentativi di alzare la tensione riguardo all’Ucrina”. Lo ha detto il portavoce Dmitry Peskov dopo che ieri gli Usa hanno annunciato la messa in allerta di 8.500 militari.

Blinken: “Se Russia sceglie conflitto pesanti conseguenze”

“Se la Russia sceglie il conflitto, imporremo pesanti conseguenze e alti costi”. Lo twitta il segretario di stato americano Antony Blinken, riferendo di aver informato l’Alto Rappresentante per gli Esteri Ue Joseph Borrell e le sue controparti europee delle “recenti visite a Kiev, Berlino e Ginevra e di aver discusso gli sforzi per scoraggiare un’ulteriore aggressione russa contro l’Ucraina”.

Blincken aveva cercato una “soluzione diplomatica” alla crisi ucraina assieme al ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov incontrato lo scorso 21 gennaio a Ginevra – ma senza pervenire a una soluzione condivisa.

Covid: in Russia record di contagi, 67.809 in 24 ore

A preoccupare la Russia è anche la situazione sanitaria. Il numero di contagi da Covid-19 nel Paese, dove la variante omicron si è diffusa solo recentemente, ha toccato un nuovo record nelle ultime 24 ore con 67.809 casi. Lo riferisce il centro di crisi anti-coronavirus. Il numero dei decessi nello stesso arco di tempo è stato di 681 rispetto ai 655 del giorno prima. I casi di contagio da Covid-19 sono stati – da marzo 2020 – 11 milioni circa; i decessi da inizio pandemia circa 320mila.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.