Monsoni in Pakistan, le calamità provocano vittime e distruzione

Dall'inizio della stagione estiva in Pakistan i monsoni hanno causato 182 vittime e la distruzione di molte case

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:11
immagine EPA/RAHAT DAR

Dall’inizio della stagione estiva, in particolare da giugno, in Pakistan e soprattutto nella provincia nordoccidentale di Khyber Pakhtunkhwa, a causa dei monsoni sono morte 82 persone e 120 sono rimaste ferite per incidenti dovuti agli stessi. In tutto il paese il bilancio totale delle vittime allo stato attuale ha raggiunto le 182 unità, di cui 18 decessi sono avvenuti nelle ultime 24 ore. Queste calamità naturali, oltre a causare numerosi decessi, hanno portato con sé ingenti danni materiali, a titolo esemplificativo, durante i monsoni avvenuti quest’anno, 263 case sono state completamente distrutte e 262 parzialmente danneggiate.

Le calamità avvenute in Pakistan negli ultimi anni

Nel corso dell’ultimo triennio il Pakistan ha subito devastanti alluvioni in conseguenza dei monsoni. Questo ha causato centinaia di vittime e notevoli danni tantoché la National Disaster Management Authority, ha dovuto rafforzare più volte i piani di emergenza al fine di contrastare in maniera più efficace queste calamità.

Nel 2010 il paese e stato colpito da una delle più forti inondazioni della storia che, all’epoca, hanno interessato oltre 20 milioni di cittadini e causato la morte di 2 mila persone.

L’origine delle piogge monsoniche e i cambiamenti climatici

Le piogge monsoniche interessano numerose aree del globo e hanno origine dal riscaldamento differente delle terre emerse rispetto a quello della superficie oceanica e sono di fatto grandissime circolazioni di brezza mosse dal contrasto termico tra la terra e il mare. Le regioni del globo soggetta ai monsoni sono diverse, a titolo esemplificativo si ricordano il monsone asiatico australiano, il monsone dell’africa occidentale, il monsone nordamericano e il monsone indiano.

I cambiamenti climatici avvenuti negli ultimi anni e manifestatosi con un innalzamento delle temperature medie globali ha determinato notevoli cambiamenti nella circolazione generale dell’aria con grandi ripercussioni sulle circolazioni monsoniche.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.