Marcia per la pace in Ucraina: migliaia di giovani a Roma e Milano

Nel pomeriggio, Roma e Milano ospitano due manifestazioni dove sono attese migliaia di persone per chiedere lo "stop alla guerra in Ucraina"

La Spezia 12/03/2022 - campionato di calcio serie A / Spezia-Cagliari / foto Image Sport nella foto: bandiera della pace

Due città oggi in marcia per la pace in Ucraina: Roma e Milano. Nel pomeriggio, le due città ospitano infatti due manifestazioni dove sono attese migliaia di persone per chiedere lo “stop alla guerra in Ucraina”.

La doppia mobilitazione è apartitica, nonostante la partecipazione di figure di spicco della nostra politica. Giuseppe Conte ed Enrico Letta hanno aderito all’evento in programma nella Capitale, Calenda e Renzi a quello nel capoluogo lombardo dove presenzierà anche Letizia Moratti.

La manifestazione a a Roma

Decine di migliaia sono le persone previste nella Capitale per il corteo organizzato da numerose sigle pacifiste, oltre che dai sindacati Cgil, Cisl e Uil, le Acli che hanno rilasciato un’intervista oggi per In Terrise l’Anpi. Un’iniziativa promossa dalla coalizione Europe for Peace e dal primo momento incoraggiata dalla Cei, alla quale hanno aderito anche diversi partiti e leader politici, a partire dal presidente del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte. Attesi, inoltre, il segretario del Pd, Enrico Letta, e quello di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni.

“L’Italia, l’Unione Europea, le Nazioni Unite devono assumersi la responsabilità di un negoziato e raggiungere l’immediato cessate il fuoco”, le richieste degli organizzatori.

Da piazza della Repubblica il corteo arriverà fino in piazza San Giovanni in Laterano, dove è stato allestito un palcoscenico sul quale verrà richiesto – sia dal mondo cattolico che da quello laico – di “convocare urgentemente una Conferenza Internazionale per la pace”.

La manifestazione a Milano

Nel capoluogo meneghino alle 16, sotto le parole d’ordine “Slava Ukraini”, si ritroveranno invece Carlo Calenda e Matteo Renzi. “In piazza per sostenere il popolo ucraino e la sua resistenza, per ribadire che la pace non può essere la resa”, le argomentazioni della manifestazione convocata all’Arco della pace.

All’invito di Calenda aderiscono anche diverse personalità dem come Pierferdinando Casini e il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, insieme a Marco Cappato ed esponenti dei Radicali. Declina l’invito, invece, il sindaco della città, Beppe Sala, mentre ha confermato la sua presenza l’assessore Pierfrancesco Maran.

Nella piazza milanese arriveranno – riporta TgCom24 – anche due dei possibili candidati alla presidenza della Regione Lombardia, Carlo Cottarelli e Letizia Moratti. Per quest’ultima la partecipazione all’iniziativa di Calenda e Renzi sarà la prima uscita pubblica dopo le dimissioni dalla giunta lombarda e il successivo passaggio di incarico a Guido Bertolaso. Qui l’intervista esclusiva di In Terris a Bertolaso sul suo piano programmatico.

Db Milano 01/03/2022 – Coppa Italia / Milan-Inter / foto Daniele Buffa/Image Sport. Nella foto: bandiera ucraina con la scritta “pace”