Invasione in Ucraina, Mosca accusa: “Kiev usa i civili come scudi umani”

La delegazione ucraina è attesa a Gomel, in Bielorussia, per l'avvio dei colloqui verso le 10:00 di oggi. Erano previsti domani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:32
Ucraina

L’esercito russo accusa le autorità ucraine di utilizzare la popolazione civile di Kiev come “scudo umano”. La popolazione della capitale – ha annunciato stamane l’esercito russo dopo la quinta notte di scontri – “può lasciare liberamente la città”, attraverso un varco di Sud Ovest.

Secondo Kiev, la Russia, nei primi 4 giorni di guerra, avrebbe perso circa 4.000 uomini, dozzine di aerei e centinaia di veicoli da combattimento. L’ultimo bilancio del ministero della Salute conta 352 civili ucraini uccisi, tra cui 14 bambini. I feriti sono 1.684, tra cui 116 bambini.

L’Onu ha parlato stamattina di almeno 102 civili, tra cui sette bambini, uccisi e 304 feriti da giovedì scorso, giorno dell’inizio dell’invasione russa. Le Nazioni Unite (ONU) precisano che il bilancio reale delle vittime potrebbe essere molto più alto.

Russia: “Controlliamo tutto lo spazio aereo ucraino”

Stamattina, al termine della quinta notte di scontri, il ministero della Difesa russo ha annunciato che Mosca ha preso il controllo di tutto lo spazio aereo sopra al territorio dell’Ucraina. Lo rende noto l’agenzia di stampa Ria Novosti.

I colloqui anticipati a stamattina

La delegazione ucraina è attesa a Gomel, in Bielorussia, per l’avvio dei colloqui con Mosca tra un’ora e mezza o due ore, all’incirca verso le 10:00, massimo 11:00 di questa mattina. Lo annuncia il capo negoziatore russo citato dall’agenzia Tass.

La delegazione ucraina che deve incontrare quella russa per avviare trattative si troverebbe già in territorio bielorusso, “all’ingresso del luogo dei colloqui”, scrive il canale news bielorusso Nexta.

I colloqui erano previsti domani, martedì 1 marzo. Non è ancora noto il motivo della scelta di anticipare a questa mattina. Il Rublo è in caduta libera mentre il prezzo del petrolio sale alle stelle.

Cinque giorni di guerra

Nella quinta notte di scontri, intanto, sono state attaccate le città di Kiev e Kharkiv. Gli attacchi russi sarebbero stati tutti respinti, secondo le fonti ucraine. Un missile russo – riferiscono i media ucraini – avrebbe colpito un condominio, un asilo e un negozio nel centro di Chernihiv provocando un incendio. Una donna è rimasta ferita. La Russia ha denunciato bombardamenti nel Donbass, “i peggiori degli ultimi mesi”, “con vittime civili e infrastrutture danneggiate”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.