Domani la reliquia San Gerardo sarà in ospedale a Potenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:29
San Gerardo di Potenza

In occasione della festa patronale, a Potenza, domani – venerdì 29 maggio – l’effige e la reliquia di San Gerardo saranno portate in peregrinatio dall’arcivescovo di Potenza, mons. Salvatore Ligorio, in alcuni luoghi importanti del capoluogo della Basilicata.

La vita

Nato a Piacenza da una famiglia di nobili origini (i marchesi Della Porta), Gerardo si diresse verso l’Italia meridionale forse alla volta dei luoghi santi, ma giunto a Potenza decise di dedicarsi alla vita apostolica. Fu tale il suo impegno che andò a svolgere il ruolo di vescovo della città, carica vacante dal 1099, data della morte del precedente vescovo, anche lui di nome Gerardo. Fu proclamato vescovo ad Acerenza nel 1111 e portò la Chiesa avanti per otto anni. Le sue reliquie sono riposte in un sarcofago nel Duomo di Potenza.

Il programma

In particolare (secondo quanto reso noto dall’Arcidiocesi di Potenza – Muro Lucano – Marsiconuovo) il corteo alle ore 10 sarà presso il monastero delle Clarisse per poi spostarsi verso l’ospedale San Carlo alle 11. Al rientro è prevista la sosta davanti al Tempietto (intorno alle 12) per l’atto di affidamento della città. La mattina del 30 maggio, giorno di San Gerardo, in Cattedrale saranno celebrate Sante Messe alle ore 7.30, 9, 10.30 e 12. Alle ore 18 la celebrazione eucaristica sarà presieduta da monsignor Ligorio. Nel comunicato è sottolineato che “per motivi legati alle disposizioni anti Coronavirus, la Cattedrale può contenere attualmente solo 120 persone” e che “la peregrinatio dell’effige e della reliquia e la celebrazione eucaristica delle 18 del 30 maggio saranno trasmesse in diretta da Trm“.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.