Crisi, Conte accetta le dimissioni di Iv. Bonetti apre al dialogo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:00

Il premier Giuseppe Conte ha accettato le dimissioni delle ministre Elena Bonetti e Tersa Bellanova e del sottosegretario Iv Scalfarotto “comunicate via mail”, nonostante abbia “offerto la disponibilità a un tavolo di legislatura”. “Iv si è assunta la grave responsabilità di aprire una crisi nel pieno della pandemia e di una prova durissima per il Paese”, ha commentato Conte.

“Non ci siamo mai sottratti a un tavolo di confronto anche se oggettivamente diventa complicato un confronto quando il terreno è disseminato di mine“. Conte ieri è salito per due volte al Quirinale per parlare con Mattarella.

Bonetti

“Siamo disposti” a rimanere in maggioranza. Lo ha affermato l’ex ministra della Famiglia, Elena Bonetti, ai microfoni di Radio 24 “Il Sole 24 ore”, le cui dimissioni dall’incarico – insieme a quelle del ministro Tersa Bellanova – sono state annunciate ieri dal leader di Italia Viva Matteo Renzi e accettate oggi dal premier Conte.

“La maggioranza c’è quando sostiene un progetto di governo. Abbiamo ritenuto di uscire e di dare le dimissioni in modo inedito, perché pochi lasciano le poltrone, per ricostruire un progetto di governo per il Paese che sia utile e realizzabile”.

“Le mie dimissioni – ha aggiunto Bonetti – sono lo spazio perché questo tavolo si apra per le risposte da dare al Paese. Noi sgombriamo il campo, adesso si faccia la politica, noi ci stiamo”. Quanto all’ipotesi di una conferma del presidente del Consiglio “sono altri che hanno detto ‘mai più’ con Italia Viva. La politica non è fatta di mai più. Il tema non è il chi, il tema è il cosa”.

Mes e ristori

“Per noi l’utilizzo del Mes è dirimente per il Paese ed è dirimente per restare in maggioranza che ci siano le condizioni politiche sulla base delle quali l’utilizzo del Mes viene almeno discusso”.

“Per quanto riguarda i provvedimenti immediati necessari al Paese, come i ristori, che abbiamo chiesto fossero resi disponibili immediatamente, il tema dei decreti che riguardano l’emergenza per il covid, i gruppi parlamentari hanno già assicurato che per senso di responsabilità li voteranno”, ha concluso l’ex ministra Bonetti.

Bellanova

“Noi semplicemente ci siamo assunti, con senso di rispetto delle istituzioni, di dare l’opportunità di chiuderla questa crisi, non si può andare avanti per mesi, non c’è una sintesi, un programma di come governare fino a fine legislatura”, aveva commentato ieri la (da oggi ex) ministra delle Politiche Agricole, Teresa Bellanova, nel corso della conferenza stampa di Iv. “Adesso – aveva aggiunto – diamo la possibilità a chi vuole costruire una chiusura a questa crisi e dire come si interviene, quali sono gli investimenti, quali sono le opportunità”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.