Covid-19: Serie A basket chiusa, stagione 2019-2020 terminata

Il Comitato Olimpico Internazionale (Cio) ha scelto come video simbolo della lotta contro la pandemia di Covid-19 il video #ItaliaConVoi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:36

La serie A del basket italiano si arrende al coronavirus e dichiara chiusa la stagione 2019-2020. Lo stop è stato decretato dal presidente della Federazione italiana pallacanestro Gianni Petrucci a causa “della perdurante emergenza epidemiologica da COVID-19 su tutto il territorio nazionale”. Una nota della federazione ribadisce la determinazione “a tutelare la salute di atleti, tecnici, arbitri, dirigenti, di tutti coloro che partecipano all’organizzazione delle gare dei campionati e delle loro famiglie”.

Il Cio premia l’Italia

Il Comitato Olimpico Internazionale (Cio) ha scelto come video simbolo della lotta contro la pandemia di Covid-19 il video #ItaliaConVoi. È la prima volta che il Cio sceglie come video simbolo l’Italia dello sport per una particolare ricorrenza. Il filmato, prodotto dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano, vede protagonisti gli atleti dell’Italia Team uniti in “enorme grazie” rivolto ai medici e infermieri impegnati in questo momento difficile. Nello specifico, protagonisti del video organizzato dal Coni sono i fuoriclasse dello sport italiano. Si tratta de: la fiorettista Elisa Di Francisca, la snowboarder Michela Moioli, la sciatrice Federica Brignone, il nuotatore Gregorio Paltrinieri, il pallavolista Ivan Zaytsev, la biatleta Dorothea Wierer, la nuotatrice Simona Quadarella, il lottatore Frank Chamizo, la pallavolista di colore Paola Egonu e la nuotatrice Federica Pellegrini.

Sport e salute

In onore della Giornata mondiale della sanità, il Cio ha citato anche testimonianze di altri atleti in prima linea contro la malattia. Ha ringraziato la campionessa olimpica in carica di judo dei 48 kg, Paula Pareto che, dopo aver trascorso due settimane in isolamento al rientro da una gara a Ekaterinburg, è tornata all’ospedale di San Isidro a nord di Buenos Aires dove lavora come medico ortopedico. E’ poi stato citato l’ex portiere olandese di hockey su prato, Joyce Sombroek, oro a Londra 2012 e argento a Rio de Janeiro 2016, che ritiratasi a causa di ricorrenti problemi all’anca, è impegnata nella macchina dei soccorsi in Olanda contro il coronavirus. Infine, il portiere della nazionale di hockey australiana, Rachael Lynch è infermiera a Perth.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.