Attacchi russi su un reparto di maternità, ucciso un neonato. Zelensky: “La Russia ricorre al terrore e all’omicidio”

Nell'attacco sono rimasti feriti anche un ostetrico trovato sotto le macerie e due medici, uno dei quali è in gravi condizioni

Madre
Kiev 06/04/2022 - guerra in Ucraina / foto Imago/Image nella foto: bombardamento ONLY ITALY

Un civile è morto e altri otto sono rimasti feriti nelle ultime 24 ore in seguito agli attacchi russi nella regione di Donetsk, nell’Ucraina orientale: lo ha reso noto il governatore della regione, Pavlo Kyrylenko.

Gli attacchi sono avvenuti a Bakhmut, una cittadina a circa 85 km a nord di Donetsk. Secondo il governatore, dall’inizio dell’invasione le forze russe hanno ucciso almeno 1.221 persone nella regione e ne hanno ferite 2.628. Morto, sempre oggi, anche un neonato. Kharkiv ancora sotto le bombe.

Bombe russe su reparto maternità, ucciso neonato

In Ucraina un attacco missilistico delle truppe russe ha colpito il reparto maternità dell’ospedale di Vilnianska vicino a Zaporizhzhia durante la notte. Lo ha scritto su Telegram il governatore dell’oblast di Zaporizhzhia, Oleksandr Starukh. Nell’attacco un neonato è stato ucciso, ha detto Starukh. Nell’attacco sono rimasti feriti anche un ostetrico trovato sotto le macerie e due medici, uno dei quali è in gravi condizioni, ha detto a Espreso Tv il capo dell’Amministrazione statale del distretto di Zaporizhzhia, Oleg Buryak.

In precedenza, anche il vice capo dell’ufficio del presidente, Kyrylo Tymoshenko, aveva riferito della morte del neonato, che aveva appena due giorni: la madre del piccolo è sopravvissuta. Da parte sua, Buryak ha precisato che intorno alle 2:00 (l’1:00 in Italia) due missili russi S-300 hanno sorvolato l’ospedale della città: uno ha colpito il reparto di maternità e il reparto terapeutico. L’intero ospedale è stato evacuato. Le squadre di soccorso sono ancora sul posto e si continua a lavorare per rimuovere le macerie. “Il dolore riempie i nostri cuori”, ha scritto su Telegram il governatore della regione di Zaporizhzhia, Oleksandr Starukh, come riporta il Guardian.

Zelensky: “La Russia ricorre al terrore e all’omicidio”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accusato oggi la Russia di ricorrere al “terrore e all’omicidio” per raggiungere i suoi scopi, dopo l’uccisione di un neonato nell’attacco missilistico della notte scorsa contro il reparto maternità di un ospedale vicino a Zaporizhzhia. “Il nemico ha deciso ancora una volta di provare a realizzare attraverso il terrore a l’omicidio ciò che non è riuscito a fare in nove mesi e non riuscirà a fare”, ha scritto Zelensky su Telegram.

Kiev: bombardati ospedale e condominio a Kupyansk, 2 morti

Due civili sono rimasti uccisi questa mattina durante un attacco a Kupyansk, nella regione ucraina orientale di Kharkiv: “L’esercito russo ha bombardato la città. Sono stati colpiti un ospedale e un condominio di nove piani, due passanti sono morti”, ha scritto su Telegram il vice capo dell’Ufficio presidenziale Kyrylo Tymoshenko, come riferisce Ukrinform. Il capo dell’amministrazione militare regionale di Kharkiv, Oleg Synegubov, ha chiarito che le vittime sono una donna di 55 anni e un uomo di 68. Ieri le unità militari della Federazione russa hanno bombardato più volte le zone di frontiera della regione di Kharkiv.

Fonte: Ansa