Centralità del lavoro e appello all’unità, l’invito di Confsal

Il segretario generale della Confsal Angelo Raffaele Margiotta auspica un'urgente riforma organica del lavoro per la ripresa del Paese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:47

“Riaffermare la centralità del lavoro per superare la situazione di crisi economica aggravata dall’emergenza sanitaria”. È quanto chiede il segretario generale della Confsal Angelo Raffaele Margiotta. L’auspicio del sindacato è quello “che le risorse disponibili convergano verso una necessaria riforma organica del lavoro. In questa riforma è indispensabile valorizzare il lavoro pubblico e privato, quale strada maestra verso la crescita e l’occupazione, per dare prospettive certe alle nuove generazioni”.

L’invito al senso di responsabilità

La Confsal fa proprio l‘invito al senso di responsabilità e all’unità del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, affinché il Paese tutto possa affrontare e superare questo delicato momento e auspica nasca un governo basato sulla concordia nazionale, nell’unità di intenti di tutte le forze politiche e con il coinvolgimento delle parti sociali.

Confidando che già in questa fase il presidente incaricato professor Mario Draghi avvii al più presto un confronto con le parti sociali, la Confsal è pronta a portare al tavolo di discussione le proposte per superare le emergenze che attanagliano il nostro Paese.

“Consapevoli che solo nell’assunzione, da parte di tutti, di responsabilità collettive, si può arrivare a realizzare nuove politiche che consentano di porre le basi per l’indispensabile ripresa”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.