JESOLO: BOOM DI ACCESSI ALLA “SPIAGGA DI NEMO”, LA PRIMA DEDICATA AI DISABILI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 3:30

Oltre mille prenotazioni da inizio stagione per la “Spiaggia di Nemo”, destinata dall’Ulss 10 di Jesolo (Venezia) a persone, gruppi o famiglie con disabilità fisica. Dal lunedì al venerdì l’accesso è riservato, in via prioritaria, ad associazioni e centri diurni per disabilità fisica, nei giorni festivi e prefestivi invece è riservata in via prioritaria alle famiglie.

“E’ un risultato che conferma la bontà del nostro progetto – commenta il direttore generale dell’Ulss10, Carlo Bramezza – .Dopo la fase di avvio del 2014, le prenotazioni dell’estate in corso ci indicano che la Spiaggia di Nemo sta ottenendo consensi e apprezzamenti in tutta Italia: sono notevolmente aumentate le prenotazioni sia da parte di centri diurni sia di singoli turisti”. A testimonianza della validità dell’iniziativa, è aumentato anche il numero di coloro che arrivano da fuori regione come Liguria, Lazio, Campania e Marche.

L’Azienda Ulss10, per facilitare gli spostamenti e la permanenza di famiglie e disabili, ha messo a disposizione un parcheggio fronte mare, un accesso riservato, il servizio di salvataggio, i servizi igienici, 56 ombrelloni con lettini posti in ampie piazzole accessibili alle carrozzine. La prenotazione dell’ombrellone avviene esclusivamente attraverso il portale http://www.jesolospiagge.it dov’è possibile vedere la disponibilità e scegliere direttamente il proprio numero. Un servizio completo per permettere vacanze serene anche a quanti vivono difficoltà quotidiane a causa delle troppe barriere architettoniche ancora presenti in Italia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.