I carabinieri di Torino si mobilitano per i bambini di Haiti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:21

La merce abusiva sequestrata allo Stadio Olimpico di Torino venduta per aiutare i bambini di Haiti. E’ l’iniziativa messa in campo dai carabinieri della compagnia di Torino Mirafiori che hanno sequestrato nelle scorse settimane ai venditori privi di licenza situato fuori dall’impianto sportivo ben 653 bottiglie di diverse tipologie di bevande.

Come già avvenuto due anni fa, la compagnia Mirafiori ha deciso di non distruggere la merce sequestrata e di donarla all’associazione “Enzo B”, affinché una situazione di illegalità si possa trasformare in un gesto di solidarietà e di aiuto concreto per i bambini di Haiti. Le bevande saranno disponibili al pubblico, in cambio di una donazione minima e il ricavato andrà a finanziare il progetto Kaleidoscopio. Si tratta di un programma sanitario e di benessere che va ad incidere sui gruppi vulnerabili della popolazione haitiana.

Sono più di 200 i bambini visitati grazie all’equipe medica dell’ospedale argentino di Port au Prince. Sono state diagnosticate patologie molto complesse, come cardiopatie congenite, malformazioni dell’apparato digerente e malattie agli occhi sulle quali si è cercato di intervenire anche chirurgicamente. In particolare questa raccolta fondi andrà a finanziare gli interventi chirurgici su tre bambini rispettivamente di 5, 3 e 2 anni. Questi piccoli necessitano di un’operazione perché affetti da una grave malformazione all’apparato digerente.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.