Affidati a Gesù Sacramento per avere da lui aiuto, conforto e guida

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:06

Tutto ciò che mi manca, suppliscilo tu benignamente e graziosamente per me, o Gesù buono, Salvatore Santissimo, che ti sei degnato di chiamare tutti a te, dicendo: Venite a me tutti voi che soffrite e siete aggravati, e io vi ristorerò. Io mi affatico proprio nel sudore del mio volto, ho il cuore afflitto dal dolore, sono aggravato dai peccati, agitato dalle tentazioni, da molte passione malvage avviluppato e premuto; e non c’è chi mi aiuti, chi mi liberi e mi salvi, se non tu, Signore Dio, mio salvatore; a cui affido me e tutte le cose mie, acciocché tu mi custodisca e mi conduca alla vita eterna.

Accoglimi a lode e gloria del tuo nome, tu che mi apparecchiasti il tuo Corpo e Sangue in cibo e bevanda. Concedimi, o Signore Dio, Salvatore mio, che colla frequenza del tuo mistero cresca l’affetto della mia devozione.

RISOLUZIONI: Risolvi di ricorrere spesso a Gesù Sacramento, specialmente nelle afflizioni e nei travagli, per avere da lui aiuto, conforto e guida per la vita eterna. 

Tratto da un’antica edizione del 1800 dell’Imitazione di Cristo

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.