BERGOGLIO AI DOMENICANI: “LA CREDIBILITA’ DELLA CHIESA PASSA PER LA MISERICORDIA” Il messaggio è inviato in occasione degli 800 anni dell'Ordine dei Predicatori. Il capitolo generale dei priori provinciali è in corso a Bologna dal 16 luglio al 5 agosto

522
  • English
  • Español
gmg

“La credibilità della Chiesa passa attraverso la strada dell’amore misericordioso e compassionevole che dona vita nuova ed infonde coraggio, per guardare al futuro con speranza”. “L’architrave che sorregge la vita della Chiesa è la misericordia. Tutto della sua azione pastorale deve essere avvolto dalla tenerezza e nulla del suo annuncio e della sua testimonianza verso il mondo può essere privo di misericordia”.

E’ quanto ha scritto Papa Francesco nel messaggio a Fra Bruno Cadoré, maestro generale dell’Ordine dei Predicatori, noti anche come padri domenicani. Stralci del messaggio, inviato a nome del Papa dal segretario di Stato, Pietro Parolin, sono pubblicati dalla Radiovaticana.

Papa Bergoglio ha invitato a riscoprire l’urgenza della solidarietà e del perdono e, ricordando la figura di San Domenico, “instancabile apostolo della grazia e strenuo difensore della verità”, auspica che i suoi seguaci possano testimoniare la misericordia “incarnandola nella vita” e divenendo “segno della vicinanza e della tenerezza di Dio, affinché anche l’odierna società riscopra l’urgenza della solidarietà, dell’amore e del perdono”. Il messaggio è inviato in occasione degli 800 anni dell’Ordine dei Predicatori. In svolgimento a Bologna dal 16 luglio al 5 agosto, il Capitolo generale dei priori provinciali dei domenicani, si colloca nel contesto del Giubileo straordinario della misericordia e dell’ottavo centenario della conferma dell’Ordine da parte di Papa Onorio III.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS