News UCRAINA

SABATO 15 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

E' scisma: nasce la Chiesa di Kiev

Proclamata l'indipendenza da Mosca. Poroshenko: "Giorno storico"

REDAZIONE
Il metropolita di Kiev, Epifanio
S
i concretizza lo scisma nella Chiesa russo-ortodossa russa. Runiti in uno storico sinodo nella cattedrale di Santa Sofia a Kiev, i vescovi ucraini hanno dato vita a una nuova a una nuova Chiesa, indipendente da Mosca. L'annuncio è stato dato dal presidente ucraino, Petro Poroshenko, precisando che per guidarla è stato scelto il 39enne metropolita Epifanio. L'annuncio "Questo giorno resterà nella storia come il sacro giorno della creazione...
GIOVEDÌ 06 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

Kiev: "Serve risposta forte a Mosca"

Il ministro ucraino degli Esteri partecipa alla ministeriale Ocse. "Crimea base militare russa"

EDITH DRISCOLL
Lo Stretto di Kerch
L
a comunità internazionale deve dare una "risposta immediata e forte all'ennesimo atto di aggressione" della Russia contro l'Ucraina. Lo ha detto il ministro ucraino degli Esteri, Pavlo Klimkin, nel corso della ministeriale dell'Ocse in corso a Milano, riferendosi alla crisi dello stretto di Kerch, iniziata lo scorso 25 novembre. Appello "Chiediamo fermamente alla Russia di liberare i 24 marinai prigionieri di guerra" detenuti dopo...
LUNEDÌ 03 DICEMBRE 2018, IN TERRIS

Nuovo scontro Ucraina-Russia

Poroshenko: "Mosca vuole un corridoio fra Donbass e Crimea". Il Cremlino: "Accuse assurde"

DANIELE VICE
Lo Stretto di Kerch
"A
ssolutamente assurde". Così il portavoce del Cremlino Dmtri Peskov definisce le insinuazione del presidente ucraino, Petro Poroshenko, convinto che Mosca miri a conquistare le città di Mariupol e Berdyabnsk, sul Mare di Azov, per "creare un corridoio" tra le regioni orientali separatiste ucraine e la Crimea. Secondo Peskov si tratta di un "altro tentativo di arrivare a un'escalation delle tensioni", sullo sfondo della campagna elettorale per le...
VENERDÌ 30 NOVEMBRE 2018, IN TERRIS

Ucraina: stop all'ingresso dei cittadini russi

Poroshenko: "No a milizie 'private" nel nostro territorio". Mosca: "Kiev rischia guerra civile"

FRANCESCO VOLPI
Petro Poroshenko
S
top agli ingressi in Ucraina per i cittadini russi di età compresa fra i 16 e 60 anni. Una restrizione che rappresenta un ulteriore segnale della crescente tensione fra Kiev e Mosca dopo la crisi dello Stretto di Kerch.  Restrizione "Lo abbiamo fatto - ha spiegato il presidente Petro Poroshenko su Twitter - affinché la Federazione Russa non formi distaccamenti di eserciti 'privati' in Ucraina, che sono in realtà avamposti delle...
GIOVEDÌ 29 NOVEMBRE 2018, IN TERRIS

Salta l'incontro Trump-Putin

Decisiva la crisi nel Mar Nero, il presidente americano cancella il vertice "visto che i marinai ucraini non sono stati rilasciati"

REDAZIONE
Donald Trump e Vladimir Putin
C
ome prevedibile, la bagarre fra Russia e Ucraina ha allargato l'onda urta ben oltre i confini dei due Stati. A Buenos Aires, con i lavori del G20 ormai prossimi, il clima si scalda attorno a due dei leader più influenti a livello geopolitico: le pressanti richieste degli organismi internazionali affinché i 24 marinai ucraini coinvolti nello speronamento dell'imbarcazione russa nel Mar d'Azov fossero rilasciati, hanno ottenuto soltanto l'effetto di cadere nel vuoto,...
GIOVEDÌ 29 NOVEMBRE 2018, IN TERRIS

Kiev: "Blocco russo nel mare d'Azov", Mosca: "Non è vero"

Il ministro ucraino: "Fermate 35 navi". Il Cremlino: "I porti lavorano a pieno regime"

EDITH DRISCOLL
Mare d'Azov
E'
 sempre teso il clima fra Mosca e Kiev dopo la crisi dello stretto di Kerch. Il ministro ucraino delle Infrastrutture, Volodymyr Omelyan, ha accusato la Russia di aver bloccato l'accesso ai porti ucraini di Mariupol e Berdyansk, nel Mare di Azov, dove si sta consumando l'ultimo capitolo della vicenda. Accusa e smentita Secondo il ministro, 35 navi sono state bloccate, in entrata e in uscita. "Non mi risulta che sia in vigore alcuna limitazione all'accesso ai...
MERCOLEDÌ 28 NOVEMBRE 2018, IN TERRIS

Scontro navale, arrestati i marinai ucraini

I tribunali di Kerch e Simferepoli hanno decretato che i 24 resteranno in custodia cautelare fino al 25 gennaio ma Kiev insorge

REDAZIONE
Un'immagine del confronto navale
E'
stato disposto l'arresto per i 24 marinai ucraini coinvolti nel caso di speronamento avvenuto nel Mar d'Azov, davanti alle coste della Crimea. A stabilirlo i tribunali di Kerch e Simferepoli, i quali hanno decretato che i marinai (fra loro ci sono anche tre feriti) resteranno in regime di custodia cautelare fino al 25 gennaio, incontrando il dissenso dell'Ucraina che, per tutta risposta, ha inviato una lettera di protesta al Ministero degli Esteri russo, lamentando il...
MARTEDÌ 27 NOVEMBRE 2018, IN TERRIS

L'Ue valuta nuove sanzioni alla Russia

Se ne discuterà nel vertice di dicembre. Medvedev: "Poroshenko cerca voti"

ALBERTO TUNO
Lo Stretto di Kerch
L'
Unione europea valuta nuove sanzioni alla Russia dopo l'incidente dello Stretto di Kerch, cioè il sequestro di tre navi ucraine da parte della Marina di Mosca. Lo ha reso noto il ministro degli esteri dell'Austria, che detiene la presidenza di turno dell'Ue. Dibattito "Sulla questione di ulteriori sanzioni, si devrà chiarire: abbiamo un vertice di dicembre", ha detto Karin Kneissl, dopo i colloqui con il suo omologo tedesco Heiko Maas, a Berlino....
MARTEDÌ 27 NOVEMBRE 2018, IN TERRIS

La "battaglia navale" fra Russia e Ucraina

GIANNICOLA SALDUTTI
Nave russa e ucraina si fronteggiano
I
già tesissimi rapporti bilaterali russo-ucraini stanno, in queste ultime ore, raggiungendo il culmine della tensione dopo quanto accaduto nei pressi dello stretto di Kerč’, in Crimea. Un rimorchiatore, un pattugliatore costiero e una piccola unità di supporto della marina militare ucraina comunque dotati di artiglieria navale (registrati con i nomi di Berdjansk, Nikopol’ e Janu Kapu) hanno varcato lo stretto ed attraversato il ponte di recente costruzione, spazio...
LUNEDÌ 26 NOVEMBRE 2018, IN TERRIS

Ucraina sotto legge marziale

Poroshenko firma il decreto. Stoltenberg: "Ingiustificabile l'uso della forza da parte di Mosca"

REDAZIONE
Petro Poroshenko
"N
on c'è una giustificazione per l'uso della forza militare contro navi e marinai ucraini". A parlare è il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, al termine della riunione straordinaria della commissione Nato-Ucraina, successiva al sequestro di tre navi della Marina di Kiev da parte della Russia nello stretto di Kerch.  Legge marziale "Dopo l'attacco alle navi militari ucraine la Russia è entrata in una nuova fase...
NEWS
Milano dall'alto
L'INDAGINE

Qualità della vita: Milano campione d'Italia

Prima volta della provincia meneghina nella posizione più alta. Bolzano e Aosta sul podio. Roma 21esima
SONDRIO

Auto contromano in statale: 6 morti

Le condizioni delle auto hanno impedito di stabilire con certezza quale si sia immessa contromano allo svincolo
Corazzieri sfilano davanti al Quirinale

Peccato

Ecco che arrivano in piazza le guardie presidenziali a cavallo ed è gran festa a Lisbona. L’emozione...
Roma-Genoa 3-2. I giallorossi festeggiano Kluivert dopo la sua rete - Foto © Facebook

La Roma respira, Genoa k.o. all'Olimpico

Grifone avanti due volte ma Cristante la risolve in favore dei giallorossi. Nel pomeriggio vincono Napoli e Fiorentina
Strasburgo. Candele, fiori e messaggi dedicati alle vittime
ATTACCO A STRASBURGO

Le vittime salgono a cinque

E' morto Barto Pedro Orent-Niedzielski, 35 anni. Era con Antonio Megalizzi al momento dell'attentato
Le polpette al bollito
LA RICETTA DEL WEEKEND

Polpette al bollito: l'avanzo fa un figurone

Un piatto buono per evitare sprechi. Il lesso di manzo torna protagonista