EURO 2016: ITALIA MALTA 1-0, PELLE’ REGALA LA VITTORIA (DI MANO) AGLI AZZURRI

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:45

L’Italia batte Malta per 1-0 nella partita giocata ieri sera al Franchi e valida per il gruppo H delle qualificazioni agli Europei 2016. Il gol della vittoria è arrivato al 25′ del secondo tempo grazie all’attaccante Pellè (con il sospetto di tocco di braccio). Con questo risultato ora gli azzurri volano in testa al girone H, grazie anche al pareggio per 0-0 tra Azerbaigian e Croazia. L’Italia (15 punti) ora è sopra di un punto ai croati (14). Segue la Norvegia, che ha vinto 1-0 in Bulgaria, a quota 13.

All’intervista del post partita Pellè dichiara: “Tocco di mano sul gol? Non ricordo. È stata una gara difficile il calcio si è livellato, siamo contenti. Se oggi abbiamo sofferto? Loro si sono chiusi bene. Se avessimo fatto gol subito sarebbe stata un’altra gara. Dobbiamo migliorare tanto, ogni partita è dura, sarà dura. Dobbiamo continuare così, senza perdere la pazienza”. Conte è rimasto contento dalla performance dei suoi ragazzi, e ai microfoni dei giornalisti ha dichiarato: “Oggi contava vincere, quando non concretizzi le tante occasioni il risultato resta in bilico ma sono contento della voglia che hanno dimostrato i ragazzi. Ora dobbiamo cercare di vincere anche contro la Bulgaria. Siamo in testa alla classifica e cercheremo di vincere anche con la Bulgaria. Nessuno ti fa regali, il calcio si è evoluto e anche giocare con Azerbaigian o Malta è dura”.

La partita è stata preceduta da un minuto di raccoglimento in memoria del dramma dei tanti migranti morti in questi mesi. Un silenzio toccante, condiviso da tutti i presenti. Le due squadre si sono unite in un abbraccio al centro campo, gli spettatori sugli spalti. Tra gli azzurri, Eder ha alzato le braccia al cielo, pregando. Questo minuti di silenzio era stato chiesto dal presidente Tavecchio: “Abbiamo chiesto ed ottenuto dalla Uefa, della quale ringrazio personalmente il presidente Platini, l’autorizzazione ad osservare un minuto di silenzio prima della gara di qualificazione all’Europeo Italia-Malta, di questa sera”. Ora il team azzurro è già proiettato alla prossima partita, quella di domenica a Palermo, dove Conte e i suoi incontreranno la Bulgaria di Ivajlo Petev, reduce dalla sconfitta con la Norvegia e ultima nel gruppo H.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.