Santa Illuminata da Todi: la storia della sua vita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:10

Santa Illuminata di Todi, vergine e martire, nasce a Palazzolo (Ravenna) e muore il 29 novembre 303 a Massa Martana (Perugia).

La leggenda racconta che Cesarea nasce a Palazzolo, presso Ravenna da genitori pagani. Quando si converte al cristianesimo prende il nome di Illuminata. Il padre la denuncia al prefetto di Ravenna, Sebastiano, che vorrebbe sposarla, ma che lei rifiuta perché consacrata al Signore.

Incarcerata, viene liberata da un angelo, che la conduce sulla via Salaria. Si reca in Umbria, a Martana, dove compie molti miracoli. E’ raggiunta dai genitori, anche loro convertiti al cristianesimo.

Morte

Viene imprigionata a causa della fede cristiana con i genitori: insieme a loro muore in carcere. I loro resti mortali sono sepolti a Bagni Papiniano. La reliquia con il braccio della santa viene trasferito nel monastero delle Milizie a Todi.

Tratto dal libro “I santi del giorno ci aiutano a vivere e a morire” di Luigi Luizi

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.