San Aggeo, colui che iniziò l’ultimo periodo profetico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05

San Aggeo, profeta dell’Antico Testamento, VI secolo avanti Cristo. E’ il decimo dei profeti minori dell’Antico Testamento. E’ l’autore di un libro che porta il suo nome. E’ colui che inizia l’ultimo periodo profetico, quello che segue all’esilio. E’ contemporaneo di Zaccaria e Malachia.

Nasce, con molta probabilità, in Babilonia durante la deportazione dei giudei e torna in Palestina quando Cito, re, di Persia, impossessandosi di Babilonia, premette agli ex prigionieri di tornare in patria. Opera sotto il re di Giuda Zorobabele. Cerca di convincere il popolo a terminare la ricostruzione del tempio e lo incita a comprendere che la vita spirituale è superiore a quella materiale.

Tratto dal libro “I santi del giorno ci insegnano a vivere e a morire” di Luigi Luzi

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]ail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.