GIOVEDÌ 08 NOVEMBRE 2018, 16:28, IN TERRIS


ROMA

Prosegue la campagna contro l'utero in affitto

ProVita e Generazione Famiglia rilanciano dopo la sentenza del procuratore generale della Cassazione

REDAZIONE
Manifesto contro utero in affitto
Manifesto contro utero in affitto
"N

è la Raggi nè altri sindaci ci fermeranno. Dopo che il Pg della Cassazione si è espresso sulla pratica dell’utero in affitto, ritenendola 'contraria all’ordine pubblico', siamo a maggiore ragione tornati con i manifesti 'due papà non fanno una madre' affissi su vele che stanno inondando la città di Roma". Con queste parole il presidente di ProVita Toni Brandi e il presidente di Generazione Famiglia Jacopo Coghe annunciano la nuova campagna contro l'utero in affitto.

Per Toni Brandi "è stato un atto vergognoso togliere dai muri della città decine di nostri manifesti che si opponevano alla maternità surrogata (già illegale in Italia) quando la richiesta del Pg alla Corte di Cassazione é stata quella di annullare la sentenza della Corte d'Appello di Trento che aveva detto sì alla trascrizione dell'atto di nascita di due bambini nati in Canada con la tecnica dell'utero in affitto. Segno che quei sindaci stanno seguendo una deriva ideologica e dittatoriale che si arroga il diritto di essere superiore alla legge". Spiega e conclude Jacopo Coghe: "A riprova che noi andiamo avanti, a difesa di tutti i bambini che non possono essere comprati come prodotti di supermercato, segnalo anche la presenza delle Sentinelle comasche che promettono scontro, e non sono sole: succede anche a Caltanissetta e in altre città d'Italia. Uno scontro silenzioso, che testimonia che il diritto non ha bisogno di tante parole nè di controbattere con la stessa violenza di chi ci ha strappato i manifesti".

Coghe fa riferimento all'iniziativa, annunciata per sabato 17 novembre, delle Sentinelle in Piedi a Como, quando faranno un presidio silenzioso in piazza per esprimere solidarietà alle due associazioni cui sono stati banditi i manifesti a Roma. “Anche le Sentinelle in Piedi di Como intendono far sì che nella mentalità dei loro concittadini non si normalizzino le ingiustizie in Italia perpetrate nei confronti dei bambini", si legge in una nota.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
UTERO IN AFFITTO

Pro-life italiani: "Soddisfatti per condanna del Pg"

Le associazioni commentano l'appello del Procuratore della Cassazione alle Sezioni Unite ad annullare la sentenza della Corte d’Appello di Trento

Un neonato
Il procuratore generale della Cassazione ha chiesto l’annullamento della sentenza della Corte d’Appello di Trento che aveva imposto al...
NEWS
Malpensa
MILANO

Scappa dall'aereo prima del rimpatrio, caos a Malpensa

Un egiziano di 30 anni ha fatto perdere le sue tracce: era arrivato in Italia senza documenti e stava per essere rispedito...
L'ambasciata Onu a Gaza
GAZA

Tre carabinieri rifugiati nel consolato Onu

I militari sono sospettati di appartenere alle forze speciali israeliane. Stallo sciolto nella notte
Bandiere brtianniche ed europee fuori dai Comuni
BREXIT

I Comuni bocciano il piano May

Accordo con l'Ue stroncato: 432 no, 202 sì. La premier resiste: "Non mi dimetto". Ma Corbyn chiede la...
Auto in fiamme nei pressi del Dusit di Nairobi
KENYA

Nairobi, ancora incerto il numero delle vittime

Si temo almeno 14 morti in un attacco al Dusit, operazioni dell'antiterrorismo ancora in corso. Al-Shabab rivendica
Aleksandar Vucic
EX JUGOSLAVIA

Dialogo col Kosovo: Vucic detta le condizioni

Il premier serbo: "Via i dazi sul nostro import". Pressing americano su Pristina
Petr Cech
PREMIER LEAGUE

Cech ai saluti, 15 anni da leggenda

Il portiere ceco annuncia il ritiro a fine stagione. Una carriera sempre al top, nonostante il gravissimo infortunio