MERCOLEDÌ 04 OTTOBRE 2017, 11:29, IN TERRIS


LINGUA DEI SEGNI ITALIANA

Dal Senato via libera per riconoscere la Lis. Il ddl passa alla Camera

Come spiegato dalla senatride del Pd Nicoletta Favero, i pilastri principali del ddl sono due: il primo è la prevenzione;  il secondo è il pieno riconoscimento nella scuola della lingua dei segni nell'ottica del bilinguismo

REDAZIONE

Con  133 sì, 1 no e 61 astenuti il ddl 302, che riconosce la Lis (lingua dei segni italiana) come "lingua propria della comunità dei sordi, equiparandola pertanto a una qualsiasi lingua di minoranza linguistica", ha ricevuto il primo via libera dal Senato. Il ddl, presentato dal relatore Francesco Russo (Pd), è stato approvato con il nuovo titolo "Legge quadro sui diritti di cittadinanza delle persone sorde, con disabilità uditiva in genere e sordocieche". Il provvedimento ora dovrà passare alla Camera dei deputati. 

I pilastri del ddl

Come spiegato dalla senatrice del Pd Nicoletta Favero, i pilastri principali del ddl sono due: il primo è la prevenzione, con la diagnosi precoce e lo screning neonatale per l'intervento tempestivo; il secondo è il pieno riconoscimento nella scuola della lingua dei segni nell'ottica del bilinguismo per garantire pieni diritti alle persone sorde e sordocieche. 

Il progetto "InSegni"

La Comunità Papa Giovanni XXIII - grazie anche all'allora segreteria degli Affari Esteri, Valeria Ciavatta, ed ai Capitani Reggenti, che hanno contribuito alla Start Up del progetto, ed alla Fondazione Cassa di Risparmio di San Marino che nel 2006 ha finanziato parte del progetto - ha avviato il progetto "InSegni Apprendi" che si è sviluppato in diversi Paesi del mondo tra cui italia, San Marino, Brasile, Bangladesh. Il progetto in realtà ha avuto i suoi natali in Cile grazie a Patricio Castillo, animatore per l'ambito persone sorde e loro famiglie della Comunità fondata da don Oreste Benzi. Come si legge nel sito online www.apg23.org, la Comunità è impegnata a sostenere le persone sorde nei loro diritti e dignità. Per questo è nata l'intesa la collaborazione con l'Ente Nazionale Sordi. In questo ultimo periodo, ad esempio, l'Apg23 è impegnata nell'elaborazione della legge-quadro della Repubblica di San Marino sulla disabilità, in particolare per il riconoscimento della Lingua dei segni italiana. 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Milan al termine del match contro il Bologna
CALCIO | SERIE A

Frenano Roma e Napoli, sorride il Milan

Giallorossi e partenopei fermati sullo 0-0 da Chievo e Fiorentina. Primo successo per Gattuso, ok Udinese e Sassuolo
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
La Stazione spaziale internazionale
MICRORGANISMI IN ORBITA

Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

Sono stati portati in orbita dagli astronauti
il vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero

Il senso d'umanità

In seguito alla decisione del Tribunale di sorveglianza di Roma che ha respinto la sua richiesta di sospensione della...