Gimbe: sostanziale stabilità dei nuovi casi di Covid-19 ma salgono i decessi

L'ultimo monitoraggio della Fondazione Gimbe precisa come "in questo momento sia difficile fare previsioni" sul prossimo andamento della pandemia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:18
Il Presidente della Fondazione GIMBE, Nino Cartabellotta

Dopo due settimane di netto incremento, dal 23 al 29 marzo c’è stata una sostanziale stabilità dei nuovi casi di Covid-19, che sono stati 504.487 rispetto a 502.773 della settimana precedente (+0,3%). Aumentano del 5,5% gli attualmente positivi (1,26 milioni rispetto a 1,20). Lo rileva l’ultimo monitoraggio della Fondazione Gimbe, che precisa come “in questo momento sia difficile fare previsioni” sul prossimo andamento della pandemia. Aumentano del 3,2% i tamponi effettuati, passati da 3,2 milioni del 16-22 marzo a 3,3 milioni. Il tasso medio di positività dei molecolari è stabile a 13,4%, mentre quella degli antigenici si riduce al 15,7%.

In sette giorni +8,6% ricoveri, +7% intensive,+3% decessi

Nella settimana dal 23 al 29 marzo aumenta l’occupazione dei posti letto in area medica da parte dei pazienti con Covid-19 e si inverte la tendenza in terapia intensiva, che era ormai da diverse settimane in calo. I ricoveri con sintomi sono stati 9.740 rispetto a 8.969 della settimana precedente, pari a +8,6%, mentre 487 i ricoveri in terapia intensiva rispetto a 455, pari a +7%.

Dopo 6 settimane consecutive di calo, invece, iniziano a ricrescere i decessi: sono 953 negli ultimi 7 giorni (+3,1%) con una media di 136 al giorno rispetto ai 132 della settimana precedente.

La campagna vaccini arranca

La campagna vaccinale contro il Covid-19 arranca: sono ferme all’85,6% i vaccinati con almeno una dose e all’83,9% quelli che hanno completato il ciclo, scrive il TgCom24 riportando i dati Gimbe. Il tasso di copertura delle terze dosi è all’83,2%. Sono in ulteriore calo nell’ultima settimana il numero di somministrazioni (302.123), con una media di 43.160 al giorno: si riducono del 14,1% le terze dosi (233.722) e del 21,9% i nuovi vaccinati (14.697). Secondo il monitoraggio Gimbe aggiornato al 30 marzo (ore 6), restano ancora 6,94 milioni i non vaccinati, di cui 2,51 milioni di guariti protetti temporaneamente 4,43 milioni attualmente vaccinabili.

Incremento percentuale dei nuovi casi in 10 Regioni

Scendono da 38 a 34 le province con un’incidenza superiore a mille casi di coronavirus per 100mila abitanti e in 55 province si registra un incremento percentuale dei nuovi contagi rispetto alla settimana precedente, mentre in 52 un decremento. Nella settimana dal 23 al 29 marzo si evidenzia un incremento percentuale dei nuovi casi in 10 Regioni e un decremento in 11, che va dal +17,8% della provincia autonoma di Trento al -16% dell’Umbria.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.