Covid: vaccino Pfizer per bambini under 5 già da fine febbraio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:20
bambini

I vaccini contro il coronavirus per i bambini con meno di 5 anni potrebbero essere disponibili già entro la fine di febbraio. Lo hanno riferito al Washington Post fonti al corrente del dossier. Le aziende Pfizer e BioNTech dovrebbero infatti presentare già oggi alla Food and Drug Administration (FDA) la richiesta di autorizzazione per uso di emergenza del vaccino per bambini di età compresa tra sei mesi e cinque anni.

Obbligo vaccinale over 50: sanzioni ed esenzioni

Da oggi, martedì primo febbraio, per tutti coloro che hanno superato i 50 anni di età devono obbligatoriamente aver cominciato il ciclo vaccinale con almeno una dose già somministrata. E’ dunque, leggendo i dettagli del provvedimento, considerato inadempiente anche chi ha già ricevuto due dosi con l’ultima puntura oltre la scadenza consentita dal Green Pass.

Se non si è vaccinati si rischia una sanzione da 100 euro che potrà però essere ripetuta nel tempo se l’inadempimento dovesse mantenersi tale. I lavoratori over 50 che non possono esibire il Certificato verde rafforzato, ottenibile solo con vaccinazione o guarigione dal Covid, vanno incontro dal 15 febbraio a cinque giorni di assenza giustificata al termine dei quali scatta la sospensione dalle funzioni e dallo stipendio. Chi viene sorpreso al lavoro senza Green pass rischia una multa aggiuntiva da 600 a 1.500 euro. Sanzione anche per i datori di lavoro che non controllano i Certificati dei dipendenti: per loro multa da 400 a 1000 euro.

La multa, riporta il Corriere della Sera, viene richiesta dal ministero della Salute ed effettuata dall’Agenzia delle Entrate-Riscossione che provvede alla stesura della cartella esattoriale e ad inviarla al non vaccinato via Pec o posta raccomandata. I nominativi degli inadempienti vengono rilevati dal Sistema Tessera Sanitaria gestito dalla società informatica del ministero del Tesoro, Sogei, incrociati con la banca dati dell’anagrafe vaccinale nazionale alimentata dalle regioni. Sono esclusi da questo provvedimento coloro che, con certificato del medico, non possono vaccinarsi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.