MERCOLEDÌ 26 DICEMBRE 2018, 12:49, IN TERRIS

SANTO STEFANO

Papa Francesco: "La logica del perdono è sempre vincente"

Il Pontefice ha recitato l'Angelus nel giorno in cui la Chiesa celebra il suo primo martire

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Papa Francesco
Papa Francesco
N

el giorno di Santo Stefano, il primo martire della cristianità, Papa Francesco ha recitato l'Angelus in piazza San Pietro.


Le parole del Papa

In occasione della festa che segue il Santo Natale, il Pontefice ha fatto notare che non c'è contraddizione tra la gioia per la nascita di Gesù e il martirio del Protodiacono. "Potrebbe sembrare strano - ha commentato il Papa -accostare la memoria di Santo Stefano alla nascita di Gesù perchè mette in contrasto la gioia di Betlemme e il dramma di Stefano, lapidato a Gerusalemme nella prima persecuzione contro la Chiesa nascente". "In realtà - ha spiegato - non è così perchè il Bambino Gesù è il Figlio di Dio fattosi uomo che salverà l'umanità morendo in croce. Ora Lo contempliamo avvolto in fasce nel presepe, dopo la sua crocifissione sarà nuovamente avvolto da bende e deposto in un sepolcro".


L'esempio di Santo Stefano

Quello di Santo Stefano è un atteggiamento che imita in tutto il suo Maestro. Francesco ha osservato come il Protodiacono "affidava la propria vita a Dio e perdonava. Perdonava i suoi persecutori". E, mentre subiva il martirio, pronunciava "parole del tutto simili a quelle pronunciate da Gesù in croce". L'esempio che arriva da Santo Stefano è un invito rivolto a tutti noi, ha detto il Papa, "ad accogliere con fede dalle mani del Signore ciò che la vita ci riserva di positivo e anche di negativo". Una circostanza resa particolarmente necessaria dal fatto che "la nostra esistenza è segnata non solo dalle circostanze felici ma anche da momenti di difficoltà e smarrimento, ma la fiducia in Dio ci aiuta ad accogliere i momenti faticosi e a viverli come occasione di crescita nella fede e di costruzione di nuove relazioni con i fratelli". "Si tratta - ha continuato Bergoglio - di abbandonarsi nelle mani del Signore che sappiamo essere un Padre ricco di bontà verso i suoi figli".


Il perdono

I cristiani sono chiamati al perdono sempre. Lo ricorda il Pontefice, ricorrendo all'esempio di Santo Stefano: "Il perdono allarga il cuore - ha detto il Papa - genera condivisione, dona serenità e pace. Il protomartire Stefano ci indica la strada da percorrere nelle relazioni interpersonali ed in famiglia, nei luoghi di scuola, di lavoro, in parrocchia e nelle diverse comunità". Perdonando, non si sbaglia mai: "La logica del perdono e della misericordia sempre è vincente, sempre. Apre orizzonti di speranza ma il perdono si coltiva con la preghiera perchè non è facile perdonare. E la preghiera ci permette di tenere lo sguardo fisso su Gesù. Stefano è stato capace di perdonare i suoi uccisori perchè, pieno di spirito santo, fissava il cielo ed aveva gli occhi aperti su Dio. Dalla preghiera - ha concluso Bergoglio - gli venne la forza di subire il martirio". Dopo la benedizione, il Santo Padre ha invocato l'intercessione della Madonna e di Santo Stefano affinchè "la loro preghiera ci aiuti ad affidarci sempre a Dio e specialmente nei momenti difficili ci sostenga nel proposito di essere uomini e donne capaci di perdono".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Dissesto idrogeologico
EMERGENZA MALTEMPO

Dissesto idrogeologico, giovedì in Consiglio dei ministri

132 frane, 125 alluvioni, sei erosioni costiere nel piano governativo di difesa del territorio
Cristiano Ronaldo
EURO 2020 | QUALIFICAZIONI

Ronaldo non si ferma: a un passo da quota 100

Con la rete al Lussemburgo il portoghese tocca 99 gol in nazionale. Il record assoluto di Ali Daei (109) è nel mirino
Gli stabilimenti ex Ilva
EX ILVA

ArcelorMittal, ultimatum delle aziende dell'indotto

Gli autotrasportatori mordono il freno e chiedono il saldo delle fatture. Boccia: "Senza scudo penale non si firma...
Emergenze a Venezia, Roma e Firenze
MALTEMPO

Da Venezia a Roma: piene, pioggia e vento sull'Italia

Acqua alta a 150 cm nella Serenissima, ora in discesa. A Firenze rischio piena dell'Arno, disagi a Roma e in Alto Adige

La luce di Carlotta

Mi ha colpito molto la descrizione della chiamata di Levi, della chiamata di Zaccheo, fatta da padre Marko...
Sabato e domenica forti piogge
METEOROLOGIA

Allerta rossa in 3 Regioni: domani pioggia e freddo

La Protezione Civile ha diramato l'allerta arancione in altre 8 Regioni e quella gialla sulle restanti
I soccorsi
MILANO

Maxi rissa davanti al McDonald: 30 ragazzi coinvolti

Fermati tre giovani di nazionalità tunisina: un 18enne e due minorenni
MALTEMPO

Non c'è pace per Venezia, nuova allerta per domani

In arrivo 20 milioni di euro per il primo ristoro dei danni
Carabinieri nella fabbrica di Melito
MELITO DI NAPOLI

Tiene segregati 43 operai in nero: arrestato imprenditore

Tra le vittime, tutte italiane, anche una donna incinta e due minorenni
Fulmini in mare
METEOROLOGIA

Dove cadrà il fulmine? Lo (pre)dice l'intelligenza artificiale

L'algoritmo, sviluppato in Svizzera al Politecnico di Losanna, usa solo dati meteorologici
Scontri in Bolivia
AMERICA LATINA

Bolivia, scontri tra polizia e manifestanti: 8 morti

L'appello via Twitter di Evo Morales affinché si metta fine al massacro
ArcelorMittal

Fuori del mondo

Sulla ex Ilva ora interviene anche la Procura della Repubblica di Milano. Il procuratore capo Francesco Greco, rende...