GIOVEDÌ 26 OTTOBRE 2017, 12:09, IN TERRIS

IL PAPA AGLI UNIVERSITARI

"Essere laureati non è sinonimo di prestigio sociale"

In Vaticano l'incontro con gli studenti dell'Università Cattolica portoghese

FABIO BERETTA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Papa Francesco
Papa Francesco
"C

ome aiutiamo i nostri studenti a non vedere un diploma di laurea come sinonimo di migliore posizione, come sinonimo di più denaro e maggiore prestigio sociale? Non sono sinonimi. Li aiutiamo a vedere questa preparazione come segno di una maggiore responsabilità di fronte ai problemi di oggi, di fronte alla necessità del più povero, di fronte alla cura dell’ambiente?". Sono queste le domande che Papa Francesco pone agli insegnanti e alle autorità accademiche dell'Università Cattolica Portoghese, in visita oggi in Vaticano in occasione del 50mo della sua fondazione. Poi avverte gli studenti: "Il fatto che la vostra sia cattolica è una caratteristica che non pregiudica l’Università. Al contrario, la valorizza al massimo”.


A servizio dell'uomo

Nel salutare insegnanti e studenti, il Papa si congratula con l'Università, giunta al suo 50mo anno di "servizio alla crescita della persona e della comunità umana: un’opera di costruzione in tempi relativamente brevi per la prima, un’opera senza fine, invece, per la seconda. Lunga vita, perciò, all’Università Cattolica Portoghese!".


La missione dell'Università

L'Università, ricorda il Pontefice, abbraccia "l’universo del sapere nel suo significato umano e divino, per garantire quello sguardo di universalità senza il quale la ragione, conformata a modelli parziali, rinuncia alla sua aspirazione più alta: la ricerca della verità". Poi aggiunge: "Alla vista della grandezza del suo sapere e del suo potere, la ragione cede dinanzi alla pressione degli interessi e all’attrazione dell’utilità, finendo con riconoscerle come suo criterio ultimo". Quindi avverte: "L’essere umano si abbandona alle forze cieche dell’inconscio, dei bisogni immediati, dell’egoismo, allora la sua libertà si ammala". Il suo potere cresce senza possedere gli strumenti per controllarlo. E anche se riesce a procurarsi degli strumenti, questi rimangono "meccanismi superficiali" privi di "etica, cultura e spiritualità" che realmente garantiscono "un lucido dominio di sé". Per il Pontefice, "la verità significa più del sapere: la conoscenza della verità ha come finalità la conoscenza del bene. La verità ci rende buoni". Quindi, domanda agli insegnanti: "Come aiutiamo i nostri studenti a non vedere un diploma di laurea come sinonimo di migliore posizione, come sinonimo di più denaro e maggiore prestigio sociale? Non sono sinonimi. Li aiutiamo a vedere questa preparazione come segno di una maggiore responsabilità di fronte ai problemi di oggi, di fronte alla necessità del più povero, di fronte alla cura dell’ambiente? Non basta fare analisi, descrizioni della realtà; è necessario creare spazi di vera ricerca, dibattiti che generino alternative per i problemi di oggi. Quanto è importante concretizzare!".


Il valore di essere "cattolica"

Inoltre, il fatto che quest'università sia "cattolica", spiega il Papa, "non danneggia in nulla l’università,al contrario, la valorizza al massimo". Infatti, spiega Bergoglio, "se la missione fondamentale di ogni università è la continua indagine della verità mediante la ricerca, la conservazione e la comunicazione del sapere per il bene della società, un’istituzione accademica cattolica si distingue per l’ispirazione cristiana dei suoi membri e delle sue comunità, aiutandoli a includere la dimensione morale, spirituale e religiosa nella loro ricerca e a valorizzare le conquiste della scienza e della tecnica nella prospettiva della totalità della persona umana". Certo qualcuno potrebbe obiettare che un corpo docente che "trae le sue conclusione dalla fede non può pertanto pretendere che quanti non condividono tale fede accettino la validità delle stesse". Tuttavia, aggiunge il Santo Padre, "è certo che possono sì riconoscere la ragione etica che viene loro proposta. Dietro al docente cattolico c’è una comunità credente, in cui, nei secoli della sua esistenza, è maturata una determinata saggezza della vita; una comunità che serba in sé un tesoro di conoscenza e di esperienza etica, che si rivela importante per tutta l’umanità. In tal senso, il docente parla non tanto come rappresentante di una credenza, quanto, e soprattutto, come testimone della validità di una ragione etica".


Essere "cristiani" in Portogallo

Essere poi "portoghese", "costituisce un altro segno di speranza che la Chiesa offre al Paese". "Le domande della nostra gente ci interrogano; le loro battaglie, i sogni e le preoccupazioni hanno un valore ermeneutico che - conclude - non possiamo ignorare. Il Signore si è incarnato nel mondo. E non possiamo trovarlo al di fuori del nostro mondo concreto".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
ISTRUZIONE

E' boom di ripetizioni

Uno studente su tre prende lezioni private per alzare la media dei voti o per recuperare il deficit di apprendimento nelle aule...
FONDO SALVA STATI

Conte in Parlamento: non dividiamo l'Ue

Le comunicazioni del premier in vista del Consiglio Europeo del 12 e 13 dicembre. Tre parlamentari M5S pronti a passare alla...
Dettaglio dei graffi sulla Luna di Saturno, Encelado
SPAZIO

Chi ha graffiato la superficie di Encelado?

Ecco cosa sta succendento sulla luna di Saturno
Marta Cartabia
CORTE COSTITUZIONALE

Cartabia presidente: prima donna a guida della Consulta

Il suo mandato durerà nove anni ma sarà di portata storica: "Ho rotto un cristallo, spero di fare da...
Carlo Ancelotti
CALCIO

Ancelotti, due notti di Champions come regalo d'addio

L'esonero arriva dopo il 4-0 al Genk che vale gli ottavi, quando tutti pensavano forse all'inizio del rilancio...
L'arcivescovo Pennisi con l'Igumeno del monastero di San Pietro, Mosca
IL DIALOGO COME MISSIONE

Monreale-Mosca, l'ecumenismo della cultura

In Russia gli arcivescovi Pennisi e Pezzi attuano la "geopolitica della misericordia" di papa Francesco per...
IL PUNTO

Cosa bolle in Parlamento

Tra fondo salva-Stati e legge elettorale, continua il dialogo nella maggioranza
BRESCIA

Bimbo investito a Coccaglio: fermato il pirata della strada

Alla guida della vettura che ha travolto il piccolo e la sua mamma una ragazza di 22 anni
PERIFERIE DELLA CAPITALE

Patto per il rilancio di Roma, accordo in Prefettura

Più luci, vigili di quartiere ed eventi: al via il progetto pilota per la riqualificazione dei municipi V e VI
Soldi

L’indecenza

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, rivolgendosi ad alcuni studenti, ha affermato netto è chiaro...
Il luogo dell'incidente
BRESCIA

Investe passeggino e fugge: bimbo di 2 anni in coma

Il piccolo, che si trovava nel passeggino, è statao sbalzato a cinque metri di distanza
Donald Trump
USA

Impeachment, svelate le accuse contro Trump

Abuso di potere e ostruzione del Congresso gli articoli che verranno messi al voto. E' la terza volta nella storia del Paese