MERCOLEDÌ 10 APRILE 2019, 11:40, IN TERRIS

PIAZZA SAN PIETRO

"Come abbiamo bisogno del pane, così abbiamo bisogno del perdono"

Durante l'udienza generale il Pontefice ha contnuato le catechesi sul Padre nostro

ANGELA ROSSI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
"L

a giornata non è tanto bella, ma buonagiorno lo stesso". Così Papa Francesco ha saluttato i circa 14 mila fedeli che, nonostante la pioggia si sono radunati in piazza San Pietro per assistere all'udienza generale. Il Pontefice, continuando il ciclo di catechesi sul Padre nostro, oggi ha parlato dell'invocazione "Rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori". 


Ogni giorno abbiamo bisogno del perdono

"Come abbiamo bisogno del pane, così abbiamo bisogno del perdono. E questo ogni giorno", ha affermato il Pontefice, spiegando che il cristiano che prega, innanzitutto chiede a Dio che vengano rimessi i suoi peccati. "Questa è la prima verità di goni preghiera: fossimo anche persone perfette, fossimo anche dei santi cristallini che non deflettono mai da una vita di bene, restiamo sempre dei figli che al Padre devono tutto". 


Evitare orgoglio e superbia

Ma, ha chiesto il Pontefice, qual è l'atteggiamento più pericoloso per ogni vita cristiana? "E' l'orgoglio. E' l'atteggiamento di chi si pone davanti a Dio pensando di avere sempre i conti in ordine con lui - ha spiegato -. L'orgoglioso crede che ha tutto al suo posto. Come quel fariseo della parabola, che nel tempio pensa di pregare ma in realtà loda sé stesso davanti a Dio: 'Ti ringrazio Signore perché non sono come gli altri'. La gente che si crede perfetta, la gente che critica gli altri, è orgogliosa: nessuno di noi è perfetto, nessuno". Papa Francesco, inoltre, ha spiegato che ci sono peccati che si vedono e alcuni non visibili, peccati eclatanti che fanno rumore, ma anche peccati subdoli che si possono annidare nei nostri cuori senza che ce ne rendiamo conto. "Il peggiore di questi è la superbia, l'orgolgio e la superbia, è più o meno lo stesso, che può contagiare anche le persone che vivono una vita religiosa intensa". Papa Francesco ha voluto anche sottolineare che "è il peccato che divide la fraternità, che ci fa presumere di essere migliori degli altri, che ci fa credere di essere simili a Dio". "E invece davanti a Dio siamo tutti peccatori e abbiamo motivo di batterci il petto, tutti, come quel pubblicano del tempio. San Giovanni, nella sua prima Lettura, scrive: 'Se diciamo di essere senza peccato, inganniamo noi stessi e la verità non è in noi'. Se tu vuoi ingannare te stesso, dì che non hai peccato: ti stai ingannando". 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Giornata Mondiale dei Poveri 2019: logo e tema
EDIZIONE 2019

Giornata Mondiale dei Poveri: le iniziative diocesane

A Rimini un gruppo di giovani condividerà la notte con i senzatetto
Fotografia di Stefano Cucchi
ROMA

Caso Cucchi, 12 anni per due carabinieri

Si tratta dei due militari accusati del pestaggio. Tedesco assolto dall'accusa di omicidio preterintenzionale. Prescrizione...
Jorge Lorenzo
MOTO GP

Lorenzo si ritira: ultima gara a Valencia, dove iniziò tutto

Il fuoriclasse maiorchino chiuderà la carriera dove conquistò il primo titolo mondiale: "Era meglio...
La foto della Madonnina che ha resistito alla tromba d'aria nella pineta devastata - Foto © Giuseppe Ferrara per BasilicataNotizie.net
BASILICATA

A Policoro, la Madonnina resiste alla furia del vento

La scena immortalata in una foto della pineta devastata. C'è già chi grida al miracolo
Il presidente del Consiglio del Ministri, Giuseppe Conte, a Venezia - Foto © Ansa
EMERGENZA ITALIA

Acqua alta a Venezia: che fine ha fatto il Mose?

Storia di un'opera incompiuta, fra lentezza e corruzione. Trefiletti: "Necessari investimenti oculati, non opere...
Una donna nigeriana giunta in un centro d'accoglienza in Italia - Foto © Vita.it
IL CASO

Dalla Nigeria all'Italia: la rete "internazionale" della prostituzione

Un'indagine svela il modus operandi di 11 nigeriani. Fra le vittime, anche alcune minorenni
I panetti di droga nascosti tra le banane
REGGIO CALABRIA

Maxi sequestro di droga nel porto di Gioia Tauro

Recuperata una tonnellata di coca: la sostanza era nascosta nelle banane
Macerie a Gaza
CONFLITTO ISRAELE - PALESTINA

Gaza: trovato accordo per il cessate il fuoco

Raid israeliano uccide 8 membri di una famiglia palestinese, tra cui 5 bambini
L'ex europarlamentare di Forza Italia Lara Comi
TANGENTI LOMBARDIA

Domiciliari per l’ex eurodeputata FI Lara Comi

E per l'Ad dei supermercati Tigros, Paolo Orrigoni, nell'ambito dell'indagine "Mensa dei Poveri"
Bambini africani giocano a pallacanestro
UNICEF | FRASCATI (RM)

Al via il progetto “Diritti a canestro” per l’integrazione di ragazzi africani

Samengo: "Lo sport ci riguarda tutti, indistintamente, e deve essere accessibile a tutti"
Il card. Matteo Zuppi
BOLOGNA

"Chiesa, territorio, imprese: deontologia e fake news"

Oggi il convegno promosso da "sovvenire", tra i presenti anche il card. Matteo Zuppi
Bombardamenti a Gaza
STRISCIA DI GAZA

Appello del parroco: "Subito un cessate-il-fuoco"

Padre Gabriel Romanelli: "Le parti provino a parlarsi. Basta sangue"