Vaticano, Becciu si dimette e rinuncia al cardinalato

Lo ha riferito una nota della Sala Stampa della Santa Sede. Le dimissioni dell'ora prefetto emerito della Congregazione delle cause dei santi sono state accettate da Papa Francesco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

“Oggi, giovedì 24 settembre, il Santo Padre ha accettato la rinuncia alla carica di Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi e dai diritti connessi al Cardinalato, presentata da Sua Eminenza il Cardinale Giovanni Angelo Becciu“. Così una nota diffusa dalla Sala Stampa della Santa Sede. Il cardinal Becciu ricopriva dall’1 settembre 2018 il ruolo di prefetto della Congregazione delle cause dei santi. Con le dimissioni presentate, l’ora prefetto emerito resta cardinale ma perdendo tutte le prerogative, come il voto in Conclave.

La carriera di Becciu

Una notizia che ha colto di sorpresa il mondo cattolico. Al momento non si conoscono le cause ufficiali delle dimissioni. Angelo Maria Becciu, creato cardinale dallo stesso Papa Francesco il 28 giugno 2018, ha per lunghi anni ricoperto il ruolo di nunzio (dapprima in Africa, fra Sao Tomé e Principe e Angola, poi a Cuba), per poi essere nominato Sostituto della Segreteria di Stato vaticana. Una posizione ricoperta dal 2011 al 2018, periodo che vedrà anche il passaggio dal Pontificato di Benedetto XVI a quello di Papa Francesco. Proprio Bergoglio lo nominerà delegato speciale presso l’Ordine di Malta (a partire dal 2017). Il 26 maggio del 2018, la nomina a prefetto della Congregazione delle cause dei santi.

In aggiornamento

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.