Ucraina, sei vittime civili nel Donetsk

L'esercito ucraino ha fermato l'offensiva russa verso la periferia meridionale di Lysychans, nella regione di Lugansk

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:59
Kiev 06/04/2022 - guerra in Ucraina / foto Imago/Image nella foto: bombardamento ONLY ITALY

Nel 119esimo giorno di guerra in Ucraina, almeno 6 civili sono rimasti uccisi e 5 feriti nei raid compiuti oggi dalle forze russe sulla regione di Donetsk. Lo ha riferito il governatore Pavlo Kyrylenko, citato dall’Ukrainska Pravda, precisando che tre delle vittime si sono registrate a Pryshib, due ad Avdiivka e una a Chasov Yar. L’esercito ucraino ha fermato l’offensiva russa verso la periferia meridionale di Lysychansk, la città gemella di Severodonetsk nella regione di Lugansk, infiggendo “perdite al nemico”, e al momento lo ha “costretto a ritirarsi”, afferma nel suo bollettino serale lo Stato maggiore di Kiev.

Il comandante in capo

“Il prezzo della libertà è alto. È molto difficile per noi, perché il vantaggio di fuoco è dalla parte del nemico. Nonostante tutto, teniamo duro. La situazione è difficile, ma sotto controllo“, così  su Telegram il generale Valery Zaluzhny, comandante in capo dell’esercito ucraino, nel suo ultimo aggiornamento sugli sviluppi militari. “Le forze armate sono costrette a condurre manovre difensive” e tentano di “occupare posizioni più vantaggiose”, ha aggiunto.

Lavrov

“Non vedo la possibilità per loro (gli ucraini, ndr) di essere autorizzati a riprendere i negoziati“, ha affermato il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov in un’intervista all’emittente nazionale della Bielorussia trasmessa oggi e ripresa dalla Tass. “E non vedo alcuna possibilità per l’Ucraina di avanzare alcuna proposta. Ma nemmeno noi faremo proposte. Abbiamo avanzato le nostre molto tempo fa. Ora la palla è nel loro campo“, ha aggiunto il ministro di Vladimir Putin. In precedenza, ricorda la Tass, il consigliere del presidente russo e capo negoziatore, Vladimir Medinsky, aveva detto che Kiev ha interrotto i colloqui con Mosca dopo una visita in Ucraina del capo del Pentagono Lloyd Austin e del segretario di Stato Usa Antony Blinken.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.