Scossa magnitudo 4.1 in mare tra Marche e Abruzzo: la situazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:26

Una scossa di terremoto è stata avvertita sulla costa marchigiana e abruzzese. Il sisma, secondo le prime stime dell’Ingv, si è verificato alle 13.18, con magnitudo 4.1 e con epicentro nel mare Adriatico, di fronte alla costa marchigiana, in provincia di Ascoli Piceno. Alcune segnalazioni arrivano anche da Pescara, soprattutto ai piani alti degli edifici.

Le scosse di assestamento

Altre scosse sismiche di assestamento sono state registrate dopo quella delle 13:18, con lo stesso epicentro nel mare Adriatico di fronte alla costa della provincia di Ascoli Piceno. Una alla 13:22 di magnitudo 2.4 e una alle 13:39 di magnitudo 3.0. Il movimento sismico è stato avvertito in particolare lungo la costa.

La situazione

Nessun danno a edifici o persone, rende noto il Dipartimento della Protezione Civile al termine delle verifiche effettuate con le sale operative delle due regioni e con le autorità locali. Il traffico ferroviario sulla linea Ancona-Pescara è stato sospeso, in via precauzionale, nel tratto tra Pedaso e Porto San Giorgio, rende noto Trenitalia precisando che è in corso una verifica dei tecnici.

La paura dei cittadini sui social

Molti utenti in varie città tra le Marche e l’Abruzzo, dopo la scossa di terremoto registrata oggi, hanno usato i social per esprime la loro paura e le loro preoccupazioni. “Ci sono state due scosse di fila”, spiega un utente su twitter. E un altro aggiunge: “Penso che il trauma da terremoto è qualcosa di cui non potremo mai liberarci”. Anche alcuni cittadini di Giulianova hanno raccontano di aver avvertito parecchio la scossa. E un inquilino del settimo piano di un palazzo in Piazza Unione a Pescara racconta: “Mi ha ballato la sedia per un po’, diciamo che non si è mossa, ma è stata lunghetta. Sono abituato ad altre scosse nel Teramano, mentre sento che a Alba Adriatica e Tortoreto l’hanno avvertita più nettamente“.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.