Scosse di terremoto di 3.7 e 3.4 nel fiorentino

"Al momento non sono arrivate segnalazioni relative a danni a cose o persone", ha twittato il sindaco di Firenze Dario Nardella

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:12
Cultura

Due scosse di terremoto di magnitudo superiore e tre, rispettivamente 3.7 e 3.4, nel fiorentino, la prima alle 17:50 con epicentro vicino Impruneta e la seconda avvertita nella provincia di Firenze intorno alle 22:14. La Protezione civile della Città metropolitana di Firenze sta monitorando la situazione.

Le scosse

La prima scossa di terremoto è stata avvertita a Firenze alle 17.50 è di magnitudo 3.7 ed ha avuto come epicentro il territorio di Impruneta, a 4 km a sud ovest dal paese e a una profondità di 10 km, riporta l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. La scossa era stata preceduta da altre minori, sempre con epicentro a Impruneta di magnitudo 1.8 alle ore 17.41 e 1.1 alle ore 17.48.

Per quanto riguarda la seconda, su Facebook il sindaco di Firenze e della città metropolitana Dario Nardella spiega che l’epicentro è in località Cerbaia (San Casciano). Al momento non si registrano danni a cose o persone. Le sale della Protezione Civile Metropolitana e Comunale rimarranno allertate per la notte. Anche il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, sottolinea su Telegram che “al momento non si registrano danni”. La  scossa  stata avvertita anche a Prato. Nelle zone più limitrofe all’epicentro sarebbe stato avvertito da alcuni un boato. Altre sei scosse più lievi, fino a un massimo di 1.7, si sono susseguite fino alle 22:31.

Il sindaco di Impruneta

“Se confermata la magnitudo di 3.7 non dovrebbe esserci nessun problema. Nel 2014 avemmo una scossa 4.2, senza alcun danno”, così il sindaco di Impruneta Alessio Calamandrei. “La paura è stata tanta ovviamente ma al momento non stiamo ricevendo segnalazioni di danni. Qualcuno è sceso in strada dopo la scossa per poi rientrare poco dopo in casa”, ha aggiunto il primo cittadino del comune nella provincia fiorentina epicentro della scossa di terremoto da 3.7. Il sindaco aggiunge che “essendo la scossa sotto magnitudo 4 non c’è bisogno di svolgere alcuna verifica anche da un punto di vista di protezione civile. Comunque al momento risulta tutto a posto”.

Nardella: “Non sono arrivate segnalazioni di a danni a cose o persone”

“E’ stata registrata une leggera scossa di #terremoto nella zona di #Firenze ML 3.9. Epicentro Impruneta. Al momento non sono arrivate segnalazioni relative a danni a cose o persone. Per qualunque informazione contattare la @ProtCivileRT”, ha scritto su Twitter il sindaco di Firenze Dario Nardella.

Consiglio regionale sospeso

In seguito alla scossa l’intera sede del Consiglio toscano è stata evacuata a fini precauzionali e la seduta d’aula riprenderà domattina. “A seguito di una verifica con il responsabile prevenzione e sicurezza – ha spiegato il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo -, tenuto conto che il terremoto è di 3.7 gradi, e tenuto conto che le norme di sicurezza in caso di terremoto superiore a 3.5 gradi prevedono di lasciare i locali e non rientrare, la seduta è interrotta e riprenderà domattina”

I monumenti

Non risulterebbero danni a monumenti e musei del capoluogo di regione. Da quanto appreso le Gallerie degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia e il Bargello non sono stati evacuati dopo la scossa, riporta Ansa. Da una prima verifica non ci sarebbero danni alla cupola del Duomo e domani saranno svolti controlli più approfonditi.

Notizia in aggiornamento

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.