Maxi rissa in provincia di Latina: spranghe e spari, morto un 29enne

Situazione degenerata a seguito di una festa: ucciso un uomo, altri 10 rimasti feriti. La rissa avvenuta a Borgo Montello

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:24
Polizia Latina rissa

Una vittima e ben dieci feriti. E’ il bilancio di una violenta rissa scoppiata a Borgo Montello, in provincia di Latina, che ha coinvolto un nutrito gruppo di cittadini di origine indiana. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia, la lite sarebbe esplosa nei pressi della discarica cittadina, a seguito di una festa organizzata proprio nella casa della vittima. Non è ancora chiaro perché sia scoppiata la rissa ma la situazione sarebbe degenerata in breve tempo e non è escluso che abbiano partecipato anche altre persone non presenti direttamente alla festa. Il 29enne è deceduto per le lesioni riportate durante la lite. Nessuno dei feriti, invece, sarebbe in pericolo di vita.

Rissa a Latina: trovati tre bossoli

Le indagini sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Latina. Secondo quanto rilevato fin qui, durante la rissa sarebbero state utilizzate spranghe di ferro e persino esplosi alcuni colpi d’arma da fuoco. I quali, fortunatamente, non avrebbero colpito nessuno. La conferma è arrivata dai rilevamenti: sul terreno, gli investigatori hanno rinvenuto tre bossoli di un’arma calibro 9 ma nessuno dei feriti presentava lesioni corrispondenti. La brutale lite segue quanto accaduto solo un giorno prima a Carpi, nel Modenese, dove un gruppo di ragazzi si è affrontato di fronte ai cancelli di scuola. Un episodio folle, scaturito da una discussione per futili motivi degenerata in una maxi-rissa.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.