Omicidio in rissa tra bande a Milano, 24 arresti tra cui 5 minori

L'omicidio sarebbe scaturito da un regolamento di conti tra bande nell'ambito di un giro di spaccio di stupefacenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:53

Dalle prime ore di questa mattina, nelle province di Milano e Monza Brianza, i Carabinieri del Comando Provinciale di Milano stanno eseguendo 24 arresti inerenti un’indagine per l’omicidio di un 21enne accoltellato nel corso di una violenta rissa tra bande il 29 settembre 2021.

Regolamento di conti tra bande per la droga

Le indagini sono state avviate dalla Compagnia di Pioltello (Milano) a seguito dell’uccisione del 21enne, accoltellato nel corso di una rissa avvenuta, appunto, la sera del 29 settembre 2021, quando si confrontarono due bande di giovani provenienti da Vimercate (Monza e Brianza) e Pessano con Bornago (Milano) per un presunto regolamento di conti scaturito da una controversia in merito alla cessione di una partita di droga. 

I militari stanno eseguendo due distinte ordinanze di custodia cautelare, emesse rispettivamente dai gip presso il Tribunale per i minorenni e quello ordinario del capoluogo lombardo.

Gli arresti, secondo quanto riferito dal Comando provinciale di Milano riportato da Ansa, sono scattati nei confronti di 5 minorenni (di cui 2 destinatari in carcere, 2 al collocamento in comunità e 1 all’obbligo di permanenza in casa) e 19 maggiorenni (di cui 7 destinatari di custodia in carcere e 12 agli arresti domiciliari), ritenuti i presunti responsabili “a vario titolo, di concorso in omicidio, rissa aggravata, lesioni personali, detenzione illecita di sostanza stupefacente, tentata estorsione in concorso e porto di armi od oggetti atti ad offendere”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.