Rezza: “Lieve inversione di tendenza della curva Covid”

Il direttore della Prevenzione del Ministero della Salute commenta i dati del monitoraggio settimanale Iss-ministero sull'andamento dell'epidemia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:20
Il prof. Gianni Rezza, dell'Istituto superiore di Sanità

“Questa settimana si nota una lieve inversione di tendenza, con un aumento del tasso di incidenza dei casi di Covid-19 che si fissa a 222 casi per 100mila abitanti. Resta invece ben al di sotto dell’unità, a 0,75, il valore di Rt“. Lo rileva il direttore della Prevenzione del Ministero della Salute Gianni Rezza, commentando i dati del monitoraggio settimanale Iss-ministero sull’andamento dell’epidemia di Covid. L’evoluzione della situazione epidemiologica, sottolinea, “fa sì che sia bene continuare a tenere comportamenti ispirati alla prudenza” e “continuare a monitorare la situazione e soprattutto ciò che avviene negli altri Paesi Ue”.

Ciclo vaccinale

In questo contesto, ha affermato Rezza, “è bene soprattutto completare il ciclo vaccinale. Ricordiamo la quarta dose per le persone più anziane e particolarmente fragili”. Il tasso di occupazione dei posti di area medica e di terapia intensiva è invece rispettivamente, ha rilevato, “al 6,6 e al 2,2%, quindi si osserva una ulteriore tendenza alla decongestione delle strutture sanitarie”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.