Naufragio al largo delle coste tunisine

L'imbarcazione, che secondo alcuni dei sopravvissuti trasportava circa 70 persone, era salpata dalla Libia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:56
mare

Tragedia al largo di Zarzis, vicino al confine tra Tunisia e Libia. Sei migranti hanno perso la vita, mentre altri trenta sarebbero dispersi, quando la barca su cui viaggiavano – che secondo alcuni sopravvissuti aveva a bordo settanta persone – è affondata, fanno sapere il portavoce del ministero della Difesa tunisino Mohamed Zekri e l’organizzazione umanitaria Mezzaluna rossa.

I soccorsi

I sopravvissuti sono stati portati dalle unità della guardia costiera in un porto a Ben Guerdane, secondo il funzionario tunisino della Mezzaluna Rossa Mongi Slim, mentre un’operazione di ricerca è tuttora in corso per i dispersi. Secondo le testimonianze di colore che sono stati portati in salvo, sulla barca c’erano egiziani, sudanesi e un marocchino.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.