Elezioni presidente della Repubblica: quarta fumata nera

Terminato il quarto giro di votazioni per eleggere il capo dello Stato. Domani alle 11 via alla quinta sessione di voto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:01

Una nuova fumata nera – la quarta – nello scrutinio per l’elezione del presidente della Repubblica. Nella votazione che si è svolta oggi, gli astenuti sono stati 441, le schede bianche sono scese a 261. L’attuale capo dello Stato, Sergio Mattarella ha ottenuto 166 voti, ben 41 in più rispetto ai 125 di ieri. Nino di Matteo, candidato da Alternativa c’è e dagli ex M5s al posto del giurista Maddalena, ottiene 56 voti. Otto voti per Luigi Manconi, 6 vanno alla ministra Cartabia, 5 al premier Mario Draghi, 4 ad Amato, 3 a Casini e 2 a Belloni. Le schede nulle sono state 5, i voti dispersi 20. In tutti i presenti sono stati 981, 540 i votanti. Il quorum da oggi è sceso a quota 505. Un voto è andato anche al direttore d’orchestra Riccardo Muti. 

Domani la quinta votazione

Ad annunciare il risultato dello spoglio è stato il presidente della Camera Roberto Fico. Servirà una nuova votazione, la quinta, prevista per domani a partire dalle  11.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.