Esplosione in una moschea a Kabul, almeno 20 vittime

Secondo i media locali, il luogo di culto nella capitale dell'Afghanistan dove è avvenuta l'esplosione è Abu Bakr al Siddiqi, nel nord della città

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:10
Afghanistan

Una forte esplosione ha colpito una moschea a Kabul, capitale dell’Afghanistan. Secondo media locali che citano l’emittente al Jazeera, ci sarebbero almeno 20 morti e 40 feriti. Secondo media locali, l’esplosione è avvenuta nella moschea di Abu Bakr al Siddiqi, nel quartiere di Khari Khana, nel nord della città. Già lo scorso aprile a Kabul c’erano stati tre attacchi, due il 19 aprile scorso, contro una scuola e un centro di addestramento, e uno il 29 aprile contro una moschea.

L’imam

Anche l’imam della moschea di Abu Bakr al Siddiqi figura tra i morti dell’esplosione avvenuta nel corso della preghiera serale nel luogo di culto: lo riferisce un responsabile talebano coperto da anonimato al giornale britannico Guardian.

La condanna dell’attacco

Il portavoce dell’Emirato islamico in Afghanistan Zabihullah Mujahid condanna l’attacco contro una moschea di Kabul. “Preghiamo per le vittime, i responsabili verranno puniti”, si afferma.

Emergency

L’ong Emergency riferisce che il suo ospedale nella capitale afghana ha ricevuto finora 27 feriti di cui cinque minori, tra questi un bimbo di 7 anni.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.