Esplosione in una palazzina a Milano: gas metano la probabile causa

E' questa la prima ipotesi sulla causa dell'esplosione avvenuta questa mattina, poco dopo le 7, in piazzale Libia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:37

“Molto probabilmente si tratta di gas metano, dovremo indagare da dove si è originata la perdita. Abbiamo fatto chiudere il gas da tutto l’edificio che è stato evacuato”. E’ questa la prima ipotesi sulla causa dell‘esplosione avvenuta questa mattina, poco dopo le 7, in una palazzina di piazzale Libia a Milano.

Onda d’urto

L’intero palazzo è stato evacuato insieme a una parte dell’edificio posto al civico 22. Secondo Maurizio Pendini, direttore e vice dirigente del comando dei Vigili del Fuoco di Milano, é andato completamente distrutto sia l’androne sia il piano terra del condominio. Danni anche all’ultimo piano. Notevole l’onda d’urto, con pezzi di lamiere degli scooter parcheggiati davanti al palazzo che sono stati ritrovati nei giardinetti di fronte a 30 metri di distanza, scrive Agi.

I feriti

Al momento, è di cinque persone ferite in modo lieve e una in modo più serio il primo bilancio dell’esplosione. La persona più grave è quella che si trovava nell’appartamento al piano terra dove si è verificato lo scoppio. Si tratta di un uomo di 30 anni, le cui iniziali sono S.A., che ha riportato ustioni di secondo e terzo grado su tutto il corpo. L’uomo è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Niguarda. Lo comunica Areu a Ansa.

Le fiamme si sono propagate al primo piano. All’interno del palazzo si sono poi verificati una serie di crolli di muri interni e non strutturali. Sono in corso da parte dei vigili del fuoco le ricerche di alcune persone che probabilmente si sono allontanate dalla zona al momento dello scoppio.

Dispersi

Mancano infatti all’appello due inquilini, ma non è escluso che non fossero neppure presenti nel palazzo di nove piani. “Stiamo terminando la ricerca dei dispersi per eliminare ogni dubbio, probabilmente non ce ne sono. Il primo passaggio con i cani è stato negativo”.

“E’ stata una forte esplosione, le notizie erano molto gravi, temevamo il peggio – ha spiegato Pendini -. Si è verificata un’esplosione a pian terreno, c’è un ferito grave ma cosciente e cinque lievi. E’ stato danneggiato un appartamento e l’androne delle scale nonché tutte le finestre fino al quinto piano dell’edificio”.

Qui sotto, il video di una passante fatto prima dell’arrivo dei soccorsi. Attenzione: scene forti!

L’ultimo caso dell’esplosione di una palazzina a causa di una fuga di gas era avvenuta lo scorso 4 maggio a Marino, nel cuore dei Castelli Romani.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.