Crisi Ucraina, Stoltenberg (Nato): “Nessuno ha interesse a un conflitto armato”

Lo ha detto il segretario generale dell’Alleanza atlantica in un’intervista al quotidiano torinese La Stampa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:32

“Siamo pronti ad avviare un dialogo con la Russia. Nessuno ha interesse ad avere un conflitto armato“, dice in un’intervista a La Stampa il segretario generale dell’Alleanza atlantica (Nato) Jens Stoltenberg. Ma il leader della Nato ribadisce che “siamo preparati al peggio”.

Sanzioni economiche e politiche

“Se la Russia userà ancora una volta la forza contro l’Ucraina – prosegue Stoltenberg -, dovrà pagare un prezzo alto, con sanzioni economiche e politiche“. L’ex primo ministro norvegese assicura: “Forniremo supporto all’Ucraina per sostenere il suo diritto all’autodifesa“.

Operazioni

In caso di aggressione, la Nato invierà “più forze”, ha dichiarato ancora Stoltenberg al quotidiano torinese. Il segretario generale ha aggiunto poi che Mosca potrebbe avere in mente non solo un’invasione militare, ma anche altri tipi di aggressione: “Operazioni sotto copertura, sabotaggi, colpi di Stato e gravi attacchi informatici. Siamo pronti a reagire anche a questo”.

I leader

“C’è stato un chiaro messaggio del premier Draghi, di tutti gli altri leader europei e ovviamente anche di Biden: siamo pronti a imporre sanzioni”. E ha aggiunto che “l’Italia è stata molto chiara sulle decisioni prese nella Nato e sul rafforzamento della nostra presenza nel fianco orientale”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.