Crisi ucraina: domani nuovi round di colloqui. Riaperti i corridoi umanitari

Nuova sessione di negoziati tra le due delegazioni dopo una "pausa tecnica". A Mariupol oltre 160 auto hanno lasciato la città in due ore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:53
Ucraina
Donetsk 24/02/2022 - guerra in Ucraina / foto Imago/Image nella foto: evacuazione popolazione ONLY ITALY

Riprenderanno domani i colloqui tra le due delegazioni, quella ucraina e quella russa, per una “pausa tecnica”. Intanto sono stati riaperti i corridoi umanitari per l’evacuazione dei civili da alcune città ucraine, tra cui Kiev e Mariupol, ha annunciato il Ministero della Difesa di Mosca, citato dall’agenzia di stampa Interfax.

“Pausa tecnica”

I negoziati in video-conferenza riprenderanno domani. La “pausa tecnica” dei colloqui è stata decisa per svolgere “lavoro aggiuntivo nei sottogruppi di lavoro” e avere “chiarimenti delle singole definizioni. I negoziati continuano”, ha scritto su Twitter Mykhailo Podolyak, consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky e negoziatore con Mosca.

Corridoi umanitari

Sono stati riaperti i corridoi umanitari per l’evacuazione dei civili dalle città ucraine di Kiev, Chernihiv, Sumy e Kharkiv, oltre che da Mariupol, grazie ad un cessate il fuoco temporaneo dichiarato oggi, ha annunciato il Ministero della Difesa russo citato da Interfax. In poco più di due ore, dopo l’inizio dell’evacuazione, oltre 160 auto private hanno lasciato Mariupol, riferiscono responsabili locali.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.