In Camerun il colera è emergenza sanitaria: ha già ucciso 200 persone

L'OMS ha stimato da 1,3 a 4 milioni di casi di colera nel mondo ogni anno e da 21.000 a 143.000 morti a causa di questa malattia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:22

Una recrudescenza di colera ha causato 200 vittime dall’ottobre 2021 in Camerun, dove sono stati registrati oltre 10.300 casi di questa malattia, secondo quanto annunciato ha annunciato giovedì il ministro della Salute.

Il colera è una infezione dell’intestino tenue da parte di alcuni ceppi del batteri. Il sintomo classico è la diarrea profusa che può essere così grave da portare in poche ore ad una grave disidratazione e alla morte in assenza di cure.

Il colera riappare periodicamente in Camerun, paese dell’Africa centrale con una popolazione di oltre 25 milioni di abitanti. Dall’inizio dell’epidemia alla fine di ottobre 2021, 200 persone sono morte su un totale di 10.322 casi, ha annunciato in un tweet il ministro della Salute camerunese, Manaouda Malachie.

Secondo il ministro della Salute, cinque delle dieci regioni del Camerun, compreso il litorale, che comprende Douala, la capitale economica, e la regione del Centro, che comprende la capitale Yaoundé, sono colpite dall’epidemia.

La precedente recrudescenza di colera aveva causato 66 vittime in Camerun tra gennaio e agosto 2020. All’inizio del 2021, l’OMS ha stimato da 1,3 a 4 milioni di casi di colera nel mondo ogni anno e da 21.000 a 143.000 morti a causa di questa malattia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.