Ballottaggi, Gualtieri: “Inizia un lavoro per far funzionare meglio Roma”. Dipiazza sindaco per la quarta volta

A Torino vince Lo Russo. Nei 63 Comuni centri chiamati al voto (il dato diffuso dal Viminale non tiene conto delle comunali in corso in Friuli Venezia Giulia)'affluenza scende al 43,94% rispetto al 52,67% del primo turno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:27
Elezioni amministrative

Urne chiuse alle 15 nel secondo giorno dei ballottaggi per le elezioni amministrative, con particolare attenzione ai tre grandi centri: Roma, Torino e Trieste.

Meno di uno su due

E’ del 43,94% l’affluenza rilevata alla chiusura dei seggi per il turno di ballottaggio nei 63 Comuni centri chiamati al voto (il dato diffuso dal Viminale non tiene conto delle comunali in corso in Friuli Venezia Giulia). Al primo turno aveva votato il 52,67%. Nel capoluogo piemontese nuovo minimo storico di affluenza, 42,13%, dopo il 48,08% del primo turno di due settimane fa – si sono recati alle urne 290.581 elettori su 689.684 aventi diritto.

Si è registrato un calo di otto punti percentuali nella Capitale: alla chiusura dei seggi per i ballottaggi, alle ore 15, ha votato il 40,68%, quando al primo turno l’affluenza alla stessa ora era stata del 48,54%.

Gualtieri: “Una grande stagione di rilancio”

A Roma in base alla terza proiezione Opinio Italia per la Rai, al ballottaggio per le comunali di Roma si amplia il vantaggio del candidato del centrosinistra Roberto Gualtieri, al 60,1%, mentre Enrico Michetti, candidato del centrodestra si ferma al 39,1%.

“Grazie ai romani per questo risultato così significativo, di cui sono onorato. “, ha Gualtieri nella sede del suo comitato elettorale. “Sarò il sindaco di tutti i romani e delle romane e di tutta la città. Inizia un lavoro straordinario per rilanciare Roma e per farla crscere, per farla diventare più inclusiva e per farla funzionare”, ha aggiunto l’esponente del centrosinistra. “Tutti i municipi saranno motore fondamentale per noi, vogliamo una città dei quartieri. Voglio rivolgermi a tutte le forze sociali, economiche, produttive: è il tempo di realizzare un grande patto per lo sviluppo e occupazione. Chiedo a tutte le forze di questa città, a tutti di partecipare per una grande stagione di rilancio”, ha concluso.

Sindaco per la quarta volta

Quando sono state scrutinate tutte le 238 sezioni, il dato definitivo è 51,29% per Roberto Dipiazza del centrodestra e 48,71% per Francesc Russo. I votanti sono stati 76.613, i i voti validi 75.674. Per la quarta volta prima cittadino, Dipiazza ha riferito di aver già telefonato al concorrente per annunciargli la disponibilità a una maggiore condivisione nel grande progetto di trasformazione del Porto Vecchio.

Torino

Mentre a Torino, che ha fatto registrare un’affluenza del 42,143%, l’ultima proiezione del consorzio Opinio-Italia per la Rai vede il candidato del centrosinistra Stefano Lo Russo al 59,2% e quello del centrodestra Paolo Damilano al 40,8%.

Notizia in aggiornamento

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.