Afghanistan, attentato in una moschea con almeno 80 vittime

L'attacco, avvenuto a Kunduz, nel nord est del Paese, è stato rivendicato dall'Isis-Khorasan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:49
Fonte Bbc

Strage nella moschea Said Abad durante la preghiera del venerdì, a Kunduz, nel nord dell’Afghanistan, dove si erano radunati i fedeli sciiti. “Almeno 80 persone sono state uccise mentre i feriti sono un centinaio”, riporta l’agenzia spagnola Efe citando Ghulam Rabani Rabani, un ex membro del Consiglio provinciale di Kunduz. Secondo i media locali, nel luogo di culto al momento dell’attacco si trovavano “almeno 300 fedeli”.

La rivendicazione

Sarebbe stato il sedicente Stato islamico a rivendicare l’attentato. In un comunicato pubblicato sui suoi canali Telegram, l’Isis-Khorasan ha detto che un suo attentatore suicida “ha fatto detonare il proprio giubbotto esplosivo in mezzo alla folla” di fedeli sciiti riuniti nella moschea.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.