VENERDÌ 15 MARZO 2019, 17:50, IN TERRIS


ROMA

Lancini (Lega): "L'Europa difenda i prodotti locali"

L'eurodeputato del Carroccio ha partecipato al convegno di oggi "L'idea di Europa"

FEDERICO CENCI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Made in Italy
Made in Italy
L’

Europa delle patrie contro l’Europa dei burocrati. La contrapposizione più volte agitata nel corso degli anni è entrata oggi nella sede romana del Parlamento europeo, nel corso del seminario dal titolo “L’idea di Europa”. Ad animare il dibattito una serie di politologi, scrittori, storici, nonché alcuni eurodeputati appartenenti al gruppo Europa delle Nazioni e della Libertà (Enl): Mario Borghezio e Danilo Oscar Lancini, della Lega, Georg Mayer, del Partito della libertà austriaco, i francesi Nicolas Bay, del Front National, e Gilles Lebreton, del Rassemblement national.


Difesa dei prodotti locali

Intervistato da In Terris, Lancini si è pronunciato sull’annuncio di Salvini di una proposta di legge per tutelare il Made in Italy. “Vanno difesi i nostri prodotti - ha detto - anche a fronte di situazioni come quella della Pernigotti: il prodotto, riconosciuto e apprezzato nel mondo come italiano, sarà fatto in Turchia”. Secondo il leghista “ciò non può essere accettato, dunque sono necessarie norme per tutelare i prodotti locali in Europa”. E - ha aggiunto - “se non interviene l’Europa, interviene l’Italia”. La denuncia di Lancini si è poi spostata sull’importazione di prodotti alimentari “di Paesi che non rispettano l’ambiente, il diritto dei lavoratori, le donne. Difendiamo questi valori giustamente nei nostri confini - si è chiesto - e poi andiamo a chiudere accordi con Paesi che questi diritti non li rispettano? È una contraddizione e un pegno che si paga in termini economici e di immagine del nostro Paese”, perché così “importiamo prodotti alimentari meno controllati rispetto a quanto avviene da noi e dunque meno sicuri dal punto di vista igienico-sanitario e a prezzi più bassi dei nostri”. A proposito di mercato del lavoro, Borghezio ha annunciato di aver messo nella propria agenda politica il tema della partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese: tema che ha promesso di voler trattare nel corso di un prossimo incontro.


Lancini, Borghezio e Bay nel corso della conferenza stampa

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
CILENTO

L’autopsia rivela che Simon Gautier è morto per choc emorragico

Il giovane escursionista francese presentava fratture alle gambe e aveva l’arteria femorale recisa, la sua agonia è...

In Francia è pericoloso guidare

E’ il paese transalpino quello con più incidenti mortali sulle strade
Luigi Pirandello e Marta Abba
TEATRO

"Non domandarmi di me, Marta mia": sogno e dolore nello spazio di una lettera

Alla kermesse "I solisti del teatro" lo spettacolo firmato da Katia Ippaso, con la regia Arturo Armone Caruso
IMPRESE

Il 25% dei venditori è itinerante

In Italia un’impresa commerciale su quattro è ambulante. Cresce il numero degli operatori economici stranieri
Immagine di repertorio
VIOLENZA SESSUALE

Ivrea, ragazza minorenne accusa: "Abusata dal branco al centro sociale"

In ospedale non hanno riscontrato lesioni particolari. Aperto fascicolo per violenza sessuale contro ignoti, sentite cinque...
L'arrivo di Ribery a Firenze
CALCIOMERCATO

Ribery, un campione in Viola

Colpo della Fiorentina di Commisso: l'esterno francese approda a Firenze fra l'entusiasmo e, soprattutto, con tante...