RIFORME, RENZI CATEGORICO: “SI FANNO, CON O SENZA FORZA ITALIA”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:23

Le riforme, a partire da quella del Senato, si faranno con o senza Forza Italia. Matteo Renzi tira dritto dopo le parole di Renato Brunetta e di altri esponenti azzurri che hanno escluso categoricamente un ritorno al Patto del Nazareno. “La riforma naturalmente andrà – ha assicurato il premier alla Festa dell’Unità di Castelgrande (Reggio Emilia) – Vediamo se riusciamo a coinvolgere il maggior numero di partiti possibili. Forza Italia la riforma del Senato l’ha votata con Romani, poi Brunetta ha cambiato idea, ora se ci stanno bene, altrimenti noi andiamo avanti. Le riforme si fanno per l’Italia, non per i partiti”.

La mediazione, che potrebbe prendere corpo, è quella del listino dei senatori da eleggere alle regionali. Renzi ha mostrato sicurezza sulla possibilità di trovare i numeri e comunque, ha sottolineato, non intende perdere tempo con le chiacchiere e il dibattito estivo: “La gente mi chiede tre cose: tasse, pensioni e lavoro. Quello sulle riforme mi pare un dibattito molto agostano. Consiglio di fare meno discorsi in politichese”.

Un avvertimento, quest’ultimo, rivolto, probabilmente, soprattutto ai suoi avversari all’interno del Pd, a cui il premier sembra dire che la gente è con lui. E proprio per dimostrarlo è arrivato alla festa, concedendosi il bagno di folla con il popolo del Pd. “Tin bota”, tieni botta, gli hanno detto molti dei presenti, con un volontario che lo ha invitato a insistere sul cambiamento. “Insisto, insisto, non ti preoccupare”, gli ha replicato Renzi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.