Treno travolge uno scuolabus: almeno 4 morti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:45

Tragico incidente nei pressi di Perpignan, nel sud-est della Francia, vicino al confine con la Spagna, dove uno scuolabus è stato travolto da un treno. Secondo TF1, il bilancio provvisorio è di 4 morti, 7 feriti gravi e 12 lievi. L'incidente è avvenuto nel comune di Millas, sull'asse ferroviario Perpignan-Villefranche de Conflent, intorno alle 16.00. Due vittime sarebbero bambini. 

L'impatto

Terribili le testimonianze dei presenti, raccolte da Le Figaro. Il mezzo, che trasportava studenti di età compresa fra gli 8 e i 17 anni tra Millas e i comuni di Saint-Féliu-d'Amont e Saint-Féliu-d'Avall, a seguito dell'impatto si sarebbe spezzato in due. Sulle motivazioni dell'impatto fatale si sta ancora cercando di fare luce: secondo quanto riferito dal quotidiano francese, quel passaggio a livello era considerato pericoloso. A tal proposito, sono stati rievocati alcuni incidenti di minore entità accaduti negli anni scorsi. Stando a quanto affermato da un dirigente di Sncf, il quale ha citato alcune testimonianze, il passaggio al livello sarebbe stato chiuso, oltre che ben segnalato, al momento del passaggio del bus. Sulla dinamica dell'incidente, a ogni modo, sono al lavoro gli inquirenti.

Cordoglio

La ministra francese dei trasporti Elisabeth Borne in un tweet ha espresso “profondo cordoglio per il terribile incidente a Millas, nel dipartimento dei Pirenei-Orientali”. I soccorsi e i servizi dello Stato, ha aggiunto, “sono pienamente mobilitati. Mi sto recando sul posto immediatamente”. La Sncf, la compagnia ferroviaria francese, ha rivolto “alle vittime e alle loro famiglie un sincero messaggio di sostegno“. Sul posto è atteso anche il numero uno di Sncf, Guillaume Pépy. Il prefetto di zona ha attivato un centro operativo per coordinare l'intervento dei soccorsi. Anche il presidente Emmanuel Macron ha espresso “cordoglio per le vittime del terribile incidente di uno scuolabus e per le loro famiglie. La mobilitazione dello Stato è totale per soccorrerli”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.