LOUISIANA, UCCIDE 2 PERSONE E SI BARRICA IN UN SUPERMERCATO: ARRESTATO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:49

Poche ore dopo gli omicidi dei giornalisti in Virginia, un’altra strage della follia in Louisiana. Un uomo, identificato come Harrison Lee Wiley, ha aggredito e pugnalato la moglie ed altre due donne, uccidendone una, e poi ha sparato ed ucciso un poliziotto, barricandosi poi in un supermercato di Sunset, a circa 70 chilometri da Baton Rouge. La donna uccisa, Shameka Johnson, è la sorella del sindaco di una vicina cittadina, ferita anche la sorella Surlay insieme a Courtney Jolivette, moglie dell’aggressore.

Dopo alcune ore, la polizia ha fatto irruzione nel negozio lanciando gas lacrimogeni ed ha arrestato l’uomo. La polizia ha spiegato che l’uomo era sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, aveva sparato contro l’agente arrivato dopo l’aggressione alle tre donne e poi era salito sulla sua macchina, guidando per pochi isolati prima di andarsi a schiantare contro il supermercato. Il proprietario del negozio e un cliente sono riusciti a scappare, mentre l’uomo si è barricato nel negozio.

Per oltre due ore la polizia, circa cinquanta gli agenti coinvolti, ha tentato di farlo uscire, anche usando gas lacrimogeni. “Si rifiutava, era pronto alla battaglia”, ha detto lo sceriffo di San Landry, Bobby Guidroz. Alla fine però un gruppo di ufficiali è entrato nel negozio ed è riuscito a fermarlo e arrestarlo.

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.