L’Isis decapita 13 Cavalieri al-Amam in Iraq e Siria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:04

Ancora terrore continua a diffondere l’Isis: lo Stato Islamico ha pubblicato su internet alcune immagini che documentano la decapitazione di 13 iracheni descritti come combattenti sunniti antijihadisti, avvenuta vicino a Tikrit, nel nord dell’Iraq.

Le raccapriccianti foto, diffuse dal Site e sugli account dei social media riconducibili all’Isis, mostrano le vittime con indosso una tunica arancione che ricorda quella dei prigionieri di Guantanamo. Le vittime farebbero parte di tribù sunnite irachene – i cosiddetti Cavalieri di Al-Aman –  che si oppongono agli jhadisti.

In particolare la prima immagine mostra 11 uomini inginocchiati con la testa china e dietro ognuno di loro un uomo mascherato e vestito di nero. Sullo sfondo le bandiere dello Stato Islamico. La seconda foto mostra invece i miliziani con in mano le pistole delle vittime dopo l’esecuzione. Addirittura nella terza si vede una folla di curiosi vicino ai corpi inermi tra la quale spuntano anche bambini.

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.