Un anno scritto con la luce

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:27

Fotografia, foto-grafia, significa scrivere con la luce. La fotografia conferisce una specie di immortalità, una preminenza alle immagini e non alla vita reale“, insegna il sociologo della comunicazione Herbert Marshall McLuhan. 

Le immagini più significative

Dalla tragedia dei migranti alle proteste contro il cambiamento climatico, dalla demolizione dei tronconi del Ponte Morandi all'oro mondiale di Federica Pellegrini: il 2019, raccontato dalle foto dell'Ansa, è in mostra fino al 7 giugno 2020 al Forte di Bard. Il volume fotografico Photoansa, che raccoglie le immagini più significative dei grandi fatti di attualità in Italia e nel mondo, realizzate dai fotografi della principale agenzia stampa italiana è diventato così un progetto espositivo. Sono oltre 100 le immagini presentate al pubblico, suddivise in 12 sezioni: le tragedie dei migranti, le campagne di sensibilizzazione di Greta Thunberg, il rogo della cattedrale di Notre-Dame, l'odissea delle famiglie al confine messicano, il nuovo Parlamento europeo, Parigi sotto assedio per le proteste dei gilet gialli, la nazionale femminile di calcio e il boom degli eSports. Il progetto è inedito ed in anteprima assoluta per l'Italia.

Archivio 

L’archivio storico dell’Ansa rappresenta un patrimonio unico nel suo genere e costituisce uno strumento indispensabile per ricostruire la memoria storica italiana e dei principali avvenimenti mondiali. L’archivio è stato dichiarato di notevole interesse storico dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed è attualmente in fase di progressiva digitalizzazione. Oltre 1,6 milioni di immagini in bianco e nero e colore (negativi, lastre, diapositive, stampe) che testimoniano avvenimenti (circa 200.000 in Italia e all’estero) e personaggi dagli anni ‘40 al 1995 (anno in cui è stato completato il passaggio alla tecnologia digitale). La copertura degli avvenimenti si estende a tutti gli ambiti informativi: cronaca, politica, sport, spettacolo, cultura, con immagini che spaziano dagli eventi istituzionali al costume e la vita di tutti i giorni.

15° edizione 

Giunto alla sua quindicesima edizione, il libro “Photoansa 2019” raccoglie oltre 360 scatti in dodici capitoli tematici, per rivivere con gli occhi dei reporter dell’Ansa i momenti e le tendenze più significative del 2019: immagini di grande impatto visivo, scelte tra le circa 2500 foto che ogni giorno l’Agenzia diffonde in tutto il mondo, riunite in un volume fuori commercio destinato ai clienti italiani ed esteri che utilizzano i servizi Ansa. “Photoansa 2019” si apre con le elezioni europee che per la prima volta vedono una donna, Ursula von der Leyen, alla guida della Commissione della Ue. Seguono le immagini della demolizione del ponte Morandi a Genova, e quindi di un’immagine che simboleggia, nella sua tragicità, l’anno trascorso: quella di padre e figlia morti abbracciati sul greto di un torrente al confine tra Messico e Stati Uniti nel tentativo di aggirare il muro fatto consolidare dal presidente Trump. Si ritorna in Italia dove, dalle spiagge della riviera romagnola ai palazzi della politica nella Capitale, si assiste alla fine del governo giallo-verde che lascia il passo, sotto lo sguardo del presidente Mattarella, alla nuova coalizione Pd-5 stelle. Poi Parigi: colpita in pochi mesi dalle violente manifestazioni dei Gilet gialli e dall’incendio della cattedrale di Notre-Dame.

Olimpiadi

Le manifestazioni di intolleranza scuotono anche le periferie romane, tra sgomberi di case occupate e proteste contro le famiglie di etnia rom. Ma il volto dominante dell’anno è quello di Greta Thurnberg, la sedicenne svedese che ha trascinato nelle piazze del pianeta milioni di giovani a manifestare sulla tragedia dell’ambiente. Quindi la parola allo sport, con l’assegnazione a Milano-Cortina dei Giochi invernali del 2026, 70 anni dopo quelli che si erano tenuti nella località ampezzana, e con la squadra di calcio femminile che vive la sua esperienza ai mondiali di Francia come una vittoria in uno sport da sempre ritenuto territorio esclusivo dei maschi. Mentre i giovani internettiani che passano ore incollati ai monitor scoprono i ricchissimi tornei di eGames, è ancora una donna, Federica Pellegrini, a chiudere il Photoansa 2019 con la sua ottava medaglia dei 200 stile libero. Diceva Man Ray: “Certo, ci saranno sempre quelli che guardano solo alla tecnica, che chiedono “come”, mentre altri di natura più curiosa chiederanno “perché”. Personalmente, ho sempre preferito l’ispirazione all’informazione“. 

 

 

 

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.